25 Marzo 2020 - 13:36

Rai: "Compito servizio pubblico è tenere unito Paese"

Vota questo articolo
(0 Voti)

Rai: "Compito servizio pubblico è tenere unito Paese"

"Stiamo lavorando al 'Manifesto del Subito Dopo' che vedrà la televisione pubblica impegnata in un lavoro di unificazione degli italiani; non possiamo permettere infatti (seguendo peraltro le indicazioni del Capo dello Stato che ha fatto dell'attenzione costante ai più deboli il tratto del suo settennato nonché le raccomandazioni del Santo Padre) che le nostre Leggi di Civiltà, che tutto il mondo ammira, vengano disattese nel prossimo futuro a causa della crisi  economica e di tenuta della società che purtroppo ci aspettiamo dopo  la fine dell'emergenza''. Cosa si intende con esattezza per terzo settore, ambito così importante per l'economia italiana? ''Il Terzo Settore si definisce  terzo solo per uso comune: in realtà noi vogliamo considerarlo il  luogo dell'incontro naturale dei soggetti deboli con lo Stato, lo  spazio dove la formazione delle coscienze trova la sua casa, il luogo  dell'incontro tra pubblico e privato per la costruzione di una società più giusta, in definitiva la vera 'fabbrica del Capitale Sociale'". "Il Capitale Sociale come noi (azienda partecipata da tutti i cittadini italiani che pagano il canone) lo intendiamo è la valorizzazione dei 'soci' (e quindi dei cittadini che  pagano il canone) del capitale della Società italiana, un capitale di  relazioni sociali che in questi giorni, nonostante dolori e  difficoltà, è finalmente diventato visibile a tutti. Compito  principale della Rai sarà di rafforzarlo, farlo crescere e renderlo  accessibile a tutti. Tenere unito il Paese non può essere solo un  dovere ma deve rappresentare un motivo di grande orgoglio".

Ultima modifica il 30 Marzo 2020 - 15:52

saint vincent 2013