30 Gennaio 2012 - 13:53

    Marco Boato: "L'unica soluzione è l'amnistia"

    Vota questo articolo
    (1 Vota)

    Depenalizzazione dei reati minori per risolvere la drammatica situazione delle carceri in Italia


     

    "L'Italia è fuori legge per quanto riguarda l'universo carcerario e viola in modo sistematico l'articolo 27 della Costituzione. Napolitano ha parlato in modo chiaro, circa un anno fa, della drammatica situazione delle carceri, dimostrando di avere piena consapevolezza del problema. Ora bisogna agire. Anche perché ora o mai più". Sono le parole espresse da Marco Boato, Sociologo e giornalista, ex parlamentare dei Verdi, nell'intervista rilasciata ad Ettore Colombo ed apparsa su Il Messaggero del 29 gennaio 2012.

    Marco Boato dialoga con l'intervistatore sulla situazione non solo delle carceri, ma in generale della giustizia in Italia. Una situazione, come dichiara Boato "di pre-bancarotta".

    Ma quali sono secondo Boato i punti da cui iniziare per risollevare la situazione italiana? Agire sul sovraffollamento delle carceri, sugli arretrati della giustizia civile e su quelli della giustizia penale.

    Ma per applicare la ricetta è necessario fare delle scelte coraggiose: "Serve che il Parlamento riprenda in mano il tema dell'amnistia, bandiera sacrosanta che oggi viene agitata soltanto dai Radicali. Del resto, il ministro Severino ha detto che il governo non prenderà iniziative, su questo, ma anche che non si opporrà se lo facesse il Parlamento. Bisogna agire subito. L'errore dell'ultimo governo che ci provò, il Prodi due, fu di fare soltanto l'indulto, senza accompagnarlo a una vera amnistia, che è anche l'unico modo di sfoltire l'enorme mole di processi pendenti davanti ai tribunali e far ripartire la macchina della giustizia. So bene che, dalla riforma costituzionale dei primi anni Novanta, serve una maggioranza molto ampia, in Parlamento, per approvare un'amnistia, ma è l'unica misura da prendere. Inoltre, un simile provvedimento andrebbe accompagnato da una depenalizzazione sostanziale dei reati minori, in base al principio giuridico del diritto penale minimo".

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.