09 Marzo 2018 - 09:49

    “Il pappagallo e il doge”

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Tredici racconti per non dimenticare

     

    Alberto Sinigaglia, giornalista, autore radiofonico e televisivo, richiama nei tredici racconti che compongono il libro le esperienze ed i personaggi incontrati durante la sua carriera tra Venezia,città materna, e Torino dove nel 1975 fonda il settimanale della Stampa Tuttolibri.

    Nelle pagine del libro fanno così la loro comparsa personaggi-mito della politica, come ad esempio Pertini, del giornalismo come Biagi, Montanelli e Casalegno, ci sono attori come Chiari e Gassman, scrittori e poeti come Palazzeschi e Pound, tutti visti da prospettive non convenzionali, è infatti il racconto del dietro le quinte, sempre nel massimo rispetto della loro dignità. Poi ci sono i luoghi simbolo del giornalismo, Torino e Milano, i grandi direttori come Levi e De Benedetti, c’è la vita in redazione, ci sono aneddoti di vita quotidiana e episodi storici.

    L’autore non sembra mai raccontare sé stesso, si pone come testimone e quando deve necessariamente riferirsi a sé parla semplicemente del ‘giornalista’.

    La memoria assume la forma della narrativa per raccontare con lievità, ironia e sensibilità, le esperienze e le storie di una vita determinata da una lunga ed importante carriera giornalistica.

    Il pappagallo e il doge, Alberto Sinigaglia, 2017 Biblioteca dei Leoni, pp. 135, euro 16,00.

    (Ilenia Farinelli)

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.