05 Marzo 2019 - 13:00

    “Muri Sicuri: dipingiamo un muro per curarne 100”

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    L’esperienza culturale solidale per la ricostruzione dopo il terremoto del 2016

     

    Terza edizione di Muri Sicuri: dipingiamo un muro per curarne 100, l’ormai tradizionale appuntamento che vede coinvolte 100 guide turistiche di Roma che finanziano e organizzano due giorni di visite guidate e live painting, cogliendo così l’occasione per raccogliere fondi da devolvere ad un comune colpito dal terremoto del Centro Italia nel 2016. Dopo le iniziative per la ricostruzione dei comuni di Norcia e Avendita di Cascia con l’artista Carlos Atoche nel 2016, e per Matelica con Solo e Diavù nel 2018, quest’anno saranno protagoniste le artiste Alice Pasquini e Alessandra Carloni, che lavoreranno dal vivo per raccogliere donazioni a favore di Grisciano, frazione di Accumoli.

    Sabato 16 e domenica 17 marzo 2019 le guide accompagneranno i visitatori, grandi e piccoli, ad esplorare le opere di street art del Quadraro, il quartiere romano che da qualche anno è diventato uno splendido museo a cielo aperto grazie al Progetto M.U.Ro., che ha trasformato la città in un museo a cielo aperto grazie alla Street Art. I muri dipinti dal vivo per questa edizione di Muri Sicuri saranno due, a via Fabrizio Luscino 14 e a via Selinunte 49. I partecipanti potranno assistere dal vivo alla creazione delle due opere che verranno realizzate grazie a più cento guide professioniste che hanno deciso di finanziarle, e alla partecipazione dei condomini dei palazzi che hanno voluto offrire le facciate all'iniziativa.

    Per contribuire e partecipare è necessario prenotare le visite guidate o i laboratori per bambini che si svolgeranno al Quadraro, a Roma, il 16 e il 17 marzo, sul sito www.murisicuri.it o via e-mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    Muri Sicuri nasce dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia nel 2016. Alcune guide turistiche della Capitale hanno deciso di finanziare opere di street art nella loro città e di offrire tour in beneficenza, per raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione dei muri distrutti dal sisma. Per sostenere le iniziative è possibile partecipare  all’evento, seguire le visite guidate, o semplicemente fare una donazione.

    Tutto il ricavato delle donazioni sarà devoluto a Grisciano, frazione del comune di Accumoli, distrutta dal terremoto del 2016, per sostenere progetti di ricostruzione. Grisciano si trova sul confine con le Marche ed è uno dei 17 paesi del Comune di Accumoli, in provincia di Rieti. La vita del paese è stata sconvolta dagli eventi sismici del 24 agosto 2016.

    Per saperne di più: http://murisicuri.it/

    (Lucia Anna Salvemini)

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.