03 Maggio 2019 - 13:30

    “La sedia di Lulù”

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Il valore della Pet Therapy sale in Campidoglio

     

    Lunedì 6 maggio alle 10.00 presso la sala della Protomoteca del Campidoglio di Roma si terrà un importante evento che mostrerà l’importanza della Pet Therapy e dei cani da supporto a disabili. Protagoniste Alessandra e Lulù, la cui storia è raccontata nel libro “La sedia di Lulù” (Itaca Edizioni).

    Una presentazione che vedrà protagonista il gruppo dei ragazzi dell’Associazione ChiaraMilla, che da anni si occupa di formazione di cani da supporto a persone con disabilità e di Pet Therapy in importanti strutture sanitarie del territorio emiliano-romagnolo, tra cui il Montecatone Rehabilitation Institute di Bologna, il Policlinico S. Orsola di Bologna, l'Ospedale S. Anna di Cona (FE) e numerose strutture per Anziani, centri per Handicap, ASP e USL di Imola, Bologna Ferrara e Forlì-Cesena.

    Pubblico dell’evento saranno numerosi studenti delle scuole romane. Ospite speciale sarà padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi. Testimonial dell’evento sarà il celebre attore Kaspar Capparoni. Modererà l’incontro Paola Severini Melograni, direttore Angelipress.com.

    Ma il vero clou dell’evento saranno gli interventi di Alessandra Santandrea e Marina Casciani, autrici del libro La sedia di Lulù (Itaca Edizioni) la cui ampia diffusione in centinaia di incontri su tutto il territorio nazionale, che hanno coinvolto scuole, associazioni, centri culturali, enti locali e istituzioni con oltre 20mila

    copie vendute, ha portato ad una grande sensibilizzazione sul tema della disabilità e del prezioso aiuto che i cani da supporto forniscono a persone che hanno difficoltà motorie, arrivando anche all’emissione da parte della Regione Emilia Romagna del decreto regionale del luglio 2014 che equipara i cani da supporto a disabili ai cani guida per ciechi, di cui però, ad oggi, manca ancora una applicazione.

    Un lavoro capillare e meticoloso quello portato avanti dalle due autrici che, grazie al ricavato della vendita del libro, ha reso possibile la messa in opera di lavori di adeguamento della struttura di ChiaraMilla necessari a permettere una maggiore accessibilità da parte di tutte le persone con disabilità che, a vario titolo, frequentano il centro e di raccogliere fondi per sostenere i progetti di IAA ( pet therapy) attivati su tutto il territorio. Inoltre, proprio grazie a quanto nato in questi anni di incontri, eventi e appuntamenti a vari livelli, Alessandra è giunta ad una vera riscoperta di sé, fino a diventare essa stessa istruttore cinofilo e coadiutore del cane in IAA e a cominciare un vero e proprio lavoro nell’Associazione ChiaraMilla. Oggi, infatti, Alessandra, con Lulù e con altri tre cani con cui ha allargato la famiglia, conduce progetti di pet Therapy ed è divenuta vicepresidente della Associazione che, da pochi giorni, ha ottenuto il nulla osta e la relativa iscrizione a Digital Pet, portale Ministeriale, come Centro Specializzato in IAA con animali residenziali, una delle rare realtà oggi presenti in Italia con tali requisiti.

    La sedia di Lulù, Alessandra Santandrea e Marina Casciani, 2019 Itaca Edizioni, pp. 144, euro 12,50

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.