21 Novembre 2019 - 16:14

    Cultura e sociale muovono il sud, un convegno

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Il 24, 25 e 26 novembre si terrà il convegno "Cultura e sociale muovono il sud".

    La fondazione di Comunità San Gennaro e la Fondazione CON IL SUD, in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II e Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, hanno organizzato un momento di confronto per riflettere sui 10 anni di attività della “cooperativa La Paranza” e per valutare la replicabilità del modello, così positivamente sperimentato, della valorizzazione delle Catacombe di San Gennaro e di San Gaudioso. Il “decennale” dell’avvio delle attività della “cooperativa La Paranza” coincide, tra l’altro, con la ricorrenza dei 50 anni dell’apertura delle Catacombe di San Gennaro, e sarà poi spunto per riflettere sulle altre esperienze virtuose del Paese.

    Il convegno del 25 e 26 novembre nasce dal bisogno di individuare nelle esperienze di successo del Sud Italia i tratti comuni che permettano di gettare le basi per la costruzione di un modello positivo, nella consapevolezza che “cultura” e “sociale” siano, insieme, importanti leve per il cambiamento dei territori.

    Due giorni di incontri con i massimi rappresentanti istituzionali ed esperti del settore, tra cui Vincenzo Spadafora– Ministro per lo sport, Crescenzio Sepe – Arcivescovo di Napoli, Carlo Borgomeo– presidente Fondazione con il Sud, Andrea Carandini– presidente Fai, Alessandra Smerilli– docente Pontificia facoltà di scienze dell’educazione “Auxilium”, Luigino Bruni – fondatore SEC Scuola di Economia, Mario Martone– regista, per discutere insieme e predisporre un documento di proposta da presentare alle istituzioni.

    (Fonte Fondazione con il Sud)

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.