Stampa questa pagina
04 Dicembre 2019 - 15:34

Ō Tempo di Festival, nella Capitale con una formula multidisciplinare

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ō Tempo di FESTIVALtorna nella Capitale con una nuova formula multidisciplinare, diffusi tra Palazzo Altemps, il Planetario e le Terme di Diocleziano, fino a marzo 2020.

Tanti i protagonisti infatti – musicisti, artisti internazionali, ballerini, designer, coreografi e registi – che propongono opere pensate appositamente per le sedi che le ospiteranno. Due sono state le anticipazioni al Festival, il reading della scrittrice Michela Murgia su Beatrice Cenci presso Palazzo Altemps (27/11) e l’incontro sull’incidenza del light design sui movimenti della danza presso il Planetario alle Terme di Diocleziano (1/12). Entrambi gli appuntamenti sono stati ad ingresso gratuito e così si andrà avanti per tutto il mese di dicembre, per poi passare, da gennaio, al lancio di una card annuale. Quest’ultima consentirà la partecipazione -sino ad esaurimento posti- agli eventi del Festival, nonché l’accesso alle restanti sedi del Museo Nazionale Romano, ovvero Palazzo Massimo e Crypta Balbi.

Ultimi da AngeliPress