Stampa questa pagina
02 Febbraio 2011 - 13:15

Sant'Egidio: 43 anni e non li dimostra

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il "compleanno" della Comunità

 

Giovedì 3 febbraio alle 18.30, presso la Basilica di San Paolo fuori le mura a Roma, il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, presiederà la liturgia per festeggiare i 43 anni di instancabili attività ed iniziative della Comunità di Sant'Egidio.

Una famiglia non convenzionale che nasceva assieme ai bambini e alle donne in difficoltà delle baracche romane, comunità, amicizia. Un’amicizia con i poveri e con un mondo marginale che avrebbe presto “sprovincializzato” quella prima generazione di ceto medio, facendo di Sant’Egidio, anche quando non aveva ancora un nome, un’alleanza senza limiti prestabiliti, con i poveri. Non con un’idea di cambiamento, con un’idea del disagio sociale, non con una ideologia. Sogni ma portati avanti nella propria vita personale.

Alla celebrazione liturgica di domani saranno presenti poveri, vescovi e cardinali, rappresentanti ecumenici, ambasciatori, rappresentanti delle Istituzioni, delle comunità nel mondo per festeggiare il 43esimo anniversario della Comunità di Sant'Egidio, nata a Roma nel febbraio del 1968, e che raccoglie 60mila membri, tutti volontari, in 73 paesi del mondo.

Info: Comunità di sant'Egidio

Piazza di S.Egidio 3/a – 00153 Roma

Tel +39.06585661  -  Fax +39.065883625

www.santegidio.org

Ultimi da AngeliPress