<b>Aperti i Mondiali</b>

 |  22 Luglio 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Lo sport e il sociale
Eseguito il rito della cerimonia di apertura, i Mondiali di atletica sono ufficialmente iniziati. Ecco gl atleti, non vedenti ed ipovedenti, su cui sono riposte le speranze italiane.
Nella sua lunga esperienza, Italia Solidale / Vo.s.Vi.m. Volontariato per lo Sviluppo di Vita e Missione, associazione riconosciuta come Onlus (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), ha maturato come scopo quello di "soddisfare la fame dello spirito e del corpo". Con il suo lavoro, vuole intervenire prima di tutto sulla fame d’amore insita in ogni bambino affinché egli abbia delle giuste risposte alle sue esigenze di natura.
E’ stabile il livello di povertà in Italia nel 2001 secondo l’annuale rapporto dell’Istat. Le famiglie in condizioni di povertà «relativa» sono il 12% (12,3% nel 2000) rispetto alle famiglie residenti: 2 milioni 663 mila famiglie oppure 7 milioni 828 individui (13,6% della popolazione) che non possono spendere più di 814,55 euro mensili (810,21 nel Duemila). Aumentano le differenze tra Centro/Nord e Sud. La povertà assoluta tocca il 4,2% delle famiglie (940 mila), pari a 3 milioni e 28 mila individui. Al primo posto c’è la spesa per l’abitazione e l’energia (250 ). Al secondo, l’esborso per i generi alimentari: 172,68 . Solo 47,24 per il «tempo libero», poco più di due caffè al giorno.
19 luglio – dalle 7,15 alle 12.00
al Centro Trasfusionale del Bambino Gesù

L’estate è un periodo cruciale per le trasfusioni: manca il sangue.Manca perché la gente è in vacanza. Manca per l’aumento degli incidenti stradali. Manca soprattutto ai bambini, sia a quelli malati di leucemia sia a quelli che debbono sottoporsi a interventi cardiochirurgici.
La mappa del disagio sociale della Capitale è una realtà e consentirà di calibrare gli interventi necessari sul territorio e riorganizzare i servizi erogati dal Comune a disabili, anziani, tossicodipendenti e malati.
Nei prossimi sei mesi, 300 mila persone potrebbero morire a causa della siccità e della carestia che hanno colpito sei paesi dell'Africa australe. E’ l’allarme lanciato ieri a Ginevra dal direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) David Nabarro. «Siamo di fronte da una vasta crisi umanitaria», ha aggiunto parlando della situazione in Zimbabwe, Malawi, Lesotho, Swaziland, Zambia e Mozambico. In molte zone di quei paesi la mortalità è già aumentata negli ultimi tempi.
Il servizio dell'Oda in favore degli immigrati si arricchisce di un nuovo capitolo: uno sportello di consulenza legale sull'immigrazione.

Notizie dall'Africa del Sud /

 |  05 Luglio 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Aiuto
South Africa's Children, HIV/AIDS and the Corporate Sector
Save the Children UK's "Fair Share for All" to help world's poor children as part of its "Beat Poverty" programme.
More than one billion people (one/sixth of the world's population) lack safe drinking water and almost two billion are without adequate sanitation. Every day, an estimated 10,000 people in developing countries, mainly in sub/Saharan Africa, die from water/related diseases and thousands more suffer debilitating illnesses.

Page 380 of 391

saint vincent 2013

Vetrina

Servizio Pubblico