Come affrontare un percorso di catechesi con persone disabili? è evidente che un cammino di questo genere non si improvvisa.
Perciò la diocesi di Padova ha deciso di avviare un corso di formazione per operatori pastorali in questo delicato settore di evangelizzazione.
La prima relazione della serie si terrà domani alle 20.30 presso il «Villaggio Sant'Antonio», centro che organizza l'iniziativa insieme all'Ufficio catechistico della diocesi patavina.
A parlare sul tema «La pastorale a partire dal limite» sarà monsignor Giovanni Nervo, pioniere della Caritas italiana.
All'appuntamento ne seguiranno altri tre, nei restanti venerdì del mese di aprile.
Alla stessa ora e nella stessa sede interverranno fra' Giancarlo Capitanio («L'inserimento del disabile nella comnunità»). Cecilia Riello («Parlare di Dio al disabile»), don Carlo Daniele («I sacramenti nella vita del disabile»).

<b>in Veneto la giornata della salute mentale </b>

 |  Venerdì, 05 Aprile 2002 02:00  |  Pubblicato in Disabilità
A un anno esatto dalla Giornata internazionale della salute mentale, l’Aitsam (Associazione italiana tutela salute mentale) del Veneto ripropone, sabato e domenica, la stessa iniziativa a livello locale.
In numerose piazze della regione, in particolare a Portogruaro, San Donà, Oderzo, Treviso, Vittorio Veneto, Padova, Rovigo, Montecchio, Schio, Belluno, Adria, saranno distribuiti materiali sul disagio psichico, sui servizi e sulle attività dell’associazione.

<b>Eutanasia per due, muore solo il fratello</B>

 |  Giovedì, 04 Aprile 2002 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Il fratello Paolo, 59 anni, quasi cieco, cento per cento d' invalidità.
Lei, Rina, 63 anni, handicappata dalla nascita. E dopo la morte del marito Mario, ucciso a gennaio da un tumore al pancreas, ancora più di sperata.
Senza figli: «Non li aveva voluti / ricorda commosso l' avvocato Mario Trecca, amico di famiglia /. Temeva che nascessero con la sua stressa distrofia alle anche». Pensava, così, la signora Rina Pietrobono, di non essere più in grado da sola di badare a se stessa e al fratello, che aveva sempre vissuto a casa con loro.
E adesso l' ipotesi dei carabinieri e anche di qualche familiare è proprio questa: che abbiano deciso di farla finita, di suicidarsi insieme.
Era l'11 aprile del 1991. Il Sud era sotto una violenta bufera di neve (a Potenza ne cadrà mezzo metro in poco più di un'ora), ma in Liguria il tempo era splendido.
Nella rada di Genova arrivava quel giorno una super/petroliera con bandiera cipriota.
Si chiamava "Mildford Haven" e portava 90.000 tonnellate di greggio. Doveva fare dei piccoli lavori di manutenzione a bordo.
Ma alle 12,30, dalle colline di Arenzano, appena a ponente del capoluogo ligure, vedono alzarsi una fiammata e pochi secondi dopo arriva il boato dell'esplosione.
Pezzi di corpi dell'equipaggio atterrano tra le case. La petroliera brucia, il petrolio fugge dalle lamiere squarciate.
E' un disastro. La nave va alla deriva, viene rimorchiata al largo, poi di nuovo verso Arenzano. Dove, sempre bruciando, tre giorni dopo l'esplosione, affonda adagiandosi sulla sabbia a 30 metri di profondità.
Il 6 aprile prossimo, con i soldi pagati dai responsabili di quel disastro, si apre sulle colline di Arenzano il primo museo scientifico italiano dedicato all'ambiente, il Muvita (Museo Vivo delle Tecnologie per l'Ambiente).

<b>Danza Terapeutica</B>

 |  Giovedì, 04 Aprile 2002 02:00  |  Pubblicato in Notizie
"Sarabanda", scuola di formazione accreditata dall’Associazione professionale italiana DanzaMovimentoTerapia, organizza, sabato e domenica prossimi, uno stage di danza terapeutica.
L’incontro si svolgerà presso la sede dell’associazione, a Milano, in ripa di Porta Ticinese, 55, con i seguenti orari: dalle 15 alle 19 il sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30.

<b> ''Morti in culla'' sotto accusa il fumo passivo </B>

 |  Giovedì, 04 Aprile 2002 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Per la comunità scientifica che la studia è una sigla: Sids o «sudden infant death sindrome», sindrome dell’improvvisa morte neonatale, cioè quando il neonato, improvvisamente, durante il sonno e senza apparente motivo, non respira più dentro la sua culla.
Può accadere entro il primo anno di vita (la casistica maggiore riguarda però bimbi alle prime settimane), sono casi rari, ovviamente, ma inquietanti perché finora la scienza non riesce a dare una spiegazione univoca.

<b>Talassemia, aiuto dalla ''gene therapy''</b>

 |  Giovedì, 04 Aprile 2002 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Al via il progetto di ricerca internazionale sulla Talassemia che ha un bacino di oltre un milione e mezzo di pazienti.
A Tel Aviv l’ematologo Guido Lucarelli, coordinator con Umberto Veronesi del progetto, ha incontrato Moshe Revach del Rambam Medical Centre che collaborerà con colleghi palestinesi alle ricerche per lo sviluppo della terapia genetica.
Il piano prevede nell’ospedale di Pesaro la Scuola internazionale per i trapianti di bambini stranieri poveri e il Centro di ricerca.

<b>Wind e Medici Senza Frontiere uniti da un Sms</b>

 |  Giovedì, 04 Aprile 2002 02:00  |  Pubblicato in Notizie
C'è un mondo dove ogni giorno si nasce, si vive e si muore. Ma c'è anche un altro mondo, dove si muore e basta.
Si muore perchè cure e medicinali costano più della vita stessa.

saint vincent 2013

Vetrina

Le Ultime Newsletter