In un paesino della Puglia, si è avuto a marzo di quest'anno l'ennesimo caso di baby / criminalità. Una ragazza di 15 anni, Francesca, riservata, studiosa e molto educata, ha subito un tentativo di violenza da parte di due suoi amici di scuola, a cui era molto legata.

Nonni «internauti» contro la solitudine

 |  19 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Anziani
Quattro chiacchiere tra amici, on/line: un invito per gli anziani a parlare di se stessi, delle loro esigenze e dei loro problemi. Cresce il numero di nonni internauti, tutte le università della Terza Età organizzano corsi di alfabetizzazione informatica e le associazioni che si occupano di anziani adeguano la loro offerta. L'ultima novità del sito Internet dell'Auser (associazione per l'autogestione dei servizi e la solidarietà) è infatti un forum, ideato e realizzato in collaborazione con la redazione di «Ponteradio» del Giornale radio Rai, sul tema «La solitudine degli anziani.

Balli e sorrisi per i disabili

 |  19 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Disabilità
L'anno scorso ci fu la «Partita del cuore», giocata al Mirabello tra le vecchie glorie della Reggiana e la Nazionale dei frati cappuccini. Per il 2002 «Lo scoiattolo», associazione onlus di Reggio che segue ragazzi disabili, ha già in cantiere un torneo di calcetto a maggio e serate danzanti.
IDEATORE E COORDINATORE DELL INIZIATIVA E IL CHITARRISTA GIANNI NUTI. AMMESSI 16 ALLIEVI, MOLTI I DOCENTI STRANIERI La Fondazione Istituto Musicale della Valle d Aosta, in collaborazione con l Università Libera della Valle d Aosta, l Assessorato regionale alla Sanità e l Unità sanitaria locale, ha presentato un corso biennale di formazione in musicoterapia. Partirà il 24 maggio ed è riconosciuto dalla Confederazione italiana associazioni di musicoterapia (la CONFIAM). Ideatore e coordinatore dell iniziativa è il chitarrista e docente dell Istituto Musicale Gianni Nuti, che punta sull originalità e l importanza del progetto. Il corso costituisce infatti il primo tentativo in Italia di cooperazione tra un Istituto Musicale pareggiato, un università ed una Usl su una disciplina come la Musicoterapia; l obiettivo del progetto è quello di formare, nel corso delle 800 ore complessive (suddivise in lezioni teoriche e tirocinio), figure professionali che abbiano acquisito sensibilità e strumenti musicoterapici utili a sostenere disabili fisici e psichici, malati, bambini e ragazzi con personalità «bordeline», tossicodipendenti.

”Io e il mondo” al Viganò

 |  19 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Angeli Exibition
Io e il mio mondo è il titolo dell'interessante spettacolo in scena alle 17,30 al Teatro Viganò (piazza Fradeletto 17), realizzato in collaborazione tra il Comune, la USL A e il laboratorio "Il girasole". E' il frutto di due anni di ricerca e di sperimentazione, attraverso un processo d'integrazione fra musica ed espressione corpo/movimento/emozione. In particolare, sia la ricerca, sia lo spettacolo, tentano di ribaltare la logica sociale in base alla quale, l'handicap è considerato un territorio di confine.
La legge finanziaria per il 2002 si è posta l'obiettivo / tramite la rimodulazione delle aliquote Irpef e la rideterminazione delle detrazioni per carichi di famiglia / di privilegiare le famiglie, in particolare quelle più numerose e con redditi piu' bassi.In particolare, è stata aumentata fino a 1 milione di lire (515,45 euro) la detrazione per ogni figlio a carico in ragione del livello di reddito e del numero dei figli, nonche' / novita' assoluta / e' stata introdotta una particolare detrazione in caso di figli portatori di handicap. La nuova detrazione, di 774,69 euro (lire 1.500.000) per ogni figlio riconosciuto tale ai sensi della legge n.104 del 1992, spetta a prescinderedall'ammontare del reddito complessivo, in sostituzione di quella che spetterebbe in assenza dell'handicap.
Sei su una sedia a rotelle? Allora non puoi entrare nella biblioteca comunaleIl cantiere aperto in autunno per la realizzazione degli scarichi delle acqua piovane, della pavimentazione dello spiazzo che circonda l’edificio, e per la costruzione di una rampa di scale blocca, infatti, l’accesso ai disabili.

La passione dei poveri va in scena nel carcere

 |  19 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Angeli Exibition
"Passione di poveri Cristi". è la rappresentazione teatrale che questa sera sarà presentata nel carcere romano di Rebibbia da un gruppo di attori d'eccezione, i ragazzi della Casa Famiglia Villa Glori, dove sono ospitate persone colpite dall'aids. è un dramma che prende spunto da storie di tutti i giorni, storie di periferia, di grandi e piccole metropoli dove, non di rado, ragazzi di tutte le età sono chiamati a cimentarsi con la violenza della droga, con l'emarginazione, con l'aids. Autore e regista è Massimo Raimondi, responsabile di Villa Glori.

saint vincent 2013

Vetrina

Le Ultime Newsletter