Il primo maggio nei principali musei statali, che resteranno aperti nel giorno di festa, il costo del biglietto sarà di un euro.
L'iniziativa è stata lanciata dal ministero per i beni culturali, dopo il successo delle aperture a Pasqua e Pasquetta e il boom di presenze registrate durante la settimana della cultura.
«Di fronte a un caso così drammatico, sorge un sentimento di pietà umana: ma la giustizia che chiude un occhio per pietà non è una giustizia imparziale». Al processo d’appello, il pubblico ministero ha chiesto l’aggravio di pena, e nel contempo ha auspicato la grazia, per l’ingegner Ezio Forzatti, il marito che il 21 giugno 1998 staccò il respiratore alla moglie in coma dopo essere entrato con una pistola scarica nella Rianimazione dell’ospedale di Monza. «Non avete altra alternativa / ha sussurrato ai giudici / che applicare la legge». E se una pena di 9 anni e 4 mesi «potrà apparire sproporzionata per un uomo che una pena sta già scontando nella vita», il magistrato si augura che in caso di condanna l’imputato chieda la grazia. Oggi la sentenza.

Vogliono imbavagliare il Gabibbo

 |  24 Aprile 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Notizie
«Vogliono imbavagliare il Gabibbo»Un Gabibbo che non vede e non parla. E la scritta: «Vogliono imbavagliarlo». Da Beppe Grillo a Don Ciotti, in 27 hanno firmato una pagina (ieri su la Repubblica , oggi sul Corriere ) contro la sentenza che condanna «Striscia la Notizia» per aver trasmesso immagini riprese dalla Rai fuori onda nel ’96. E il Gabibbo ha annunciato al Tg5 che farà appello contro la sentenza «liberticida».

Le onorevoli:''Votiamo una donna''

 |  24 Aprile 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Le onorevoli: «Votiamo una donna»Una pennellata di rosa ieri ha tinto l’annosa vicenda dell'elezione dei due giudici costituzionali. Un folto gruppo trasversale di parlamentari donne ha presentato un documento per promuovere candidature femminili alla Corte costituzionale: la docente universitaria Vittoria Ballestrero e il magistrato del Tribunale dei minori di Roma, Simonetta Matone. Un gesto simbolico, sottolineano le parlamentari (si va dalla comunista Katia Bellillo ad Alessandra Mussolini di An), che in Transatlantico hanno aperto a sorpresa il soprabito per mostrare un cartello con la scritta «Io voto donna». Al loro ingresso in aula hanno riscosso l’approvazione di molti colleghi maschi.
Nessun rispetto per i più deboli. A Monte Livata, in località Stellante, i soliti ignoti danneggiano un sentiero per non vedenti e portano via attrezzi vari per un danno di oltre mille euro.
Il percorso, uno dei pochi esistenti nel Lazio, doveva essere inaugurato nei prossimi giorni, ma ora rischia di saltare tutto.
I ladri hanno asportato alcune attrezzature già installate, lasciando solo i sostegni conficcati in terra.
Anpi, sindacati ed ex deportati contro il sindaco: "Noi saremo a san Saba". L'iniziativa voluta da Comune e Provincia, retti entrambi dal centro destra. La sinistra: "Cosi' si declassa la festa della liberazione"

<b>Seminario sull'Autismo il Sabato 27 Aprile a Roma</B>

 |  24 Aprile 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Il sito www.anniverdi.org dell'Associazione Anni Verdi (promotrice del Seminario) è stato uno dei primi siti in lingua italiana dedicati all'Autismo.
In particolare, si tratta di una descrizione del Centro Sperimentale per lo Studio sull'Autismo, situato a Roma ed operante dal 1992.
Il Centro offre un servizio di Centro diurno in cui vengono adottate procedure sperimentali volte all'incremento delle capacità comunicative e di autonomia, ed un servizio ambulatoriale, in cui vengono proposti trattamenti ad indirizzo cognitivo e comportamentale per bambini dai tre ai dodici anni.
Si prevedono inoltre soggiorni estivi e week/end terapeutici. Il centro organizza anche attività formative rivolte ad operatori del settore ed a scuole, ed offre informazioni sull'autismo a famigliari di individui autistici ed a coloro che sono impegnati in quest'area.
Nel sito vengono presentati alcuni libri della casa editrice Phoenix.
Per Sofri e Bompressi
Un digiuno contro l’oblio
Questa non è un’iniziativa con un obiettivo o una scadenza immediata, proponiamo, piuttosto, una catena di solidarietà, anche attraverso un digiuno a staffetta, per rifiutare il ruolo di spettatori passivi e perché la carcerazione di Sofri e Bompressi non cada nell’oblio.

saint vincent 2013

Vetrina

Le Ultime Newsletter