Per Sofri e Bompressi
Un digiuno contro l’oblio
Questa non è un’iniziativa con un obiettivo o una scadenza immediata, proponiamo, piuttosto, una catena di solidarietà, anche attraverso un digiuno a staffetta, per rifiutare il ruolo di spettatori passivi e perché la carcerazione di Sofri e Bompressi non cada nell’oblio.
Nasce a Roma l'EUROSPORTELLO a difesa dei consumatori europei
Il Centro Europeo dei Consumatori presenta L'EUROSPORTELLO / ITALIA il giovedì 13 giugno alle ore 11.00 presso la Sala delle Bandiere del Parlamento europeo, via IV novembre n.149 a Roma.
Interverranno Agne Pantelauri / Direttore Commissione Europea, Anna Bartalini / Presidente CNCU/ Consiglio Nazionale Consumatori e utenti, Gavina Sanna / Presidente CEC, Raffaele Luise / Direttore CEC
Il Centro Europeo dei Consumatori / CEC è aperto al pubblico: dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00, il venerdì dalle 10.00 alle 13.00.
Per Sofri e Bompressi
Un digiuno contro l’oblio
Questa non è un’iniziativa con un obiettivo o una scadenza immediata, proponiamo, piuttosto, una catena di solidarietà, anche attraverso un digiuno a staffetta, per rifiutare il ruolo di spettatori passivi e perché la carcerazione di Sofri e Bompressi non cada nell’oblio.

<B>LA MIA VITA è IMPORTANTE!</B>

 |  10 Giugno 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Disabilità
Mi chiamo Claudia e sono disabile gravissima, non parlo, non cammino, non sono in grado di alimentarmi da sola, devo essere assistita 24 ore al giorno.
Anche le mie parole vengono dal cuore della mia mamma e scritte con la sua mano.
Il 28 di Aprile ho compiuto 29 anni
Quando, in quel lontano giorno del 1973 sono entrata a far parte della vita della mia mamma nessuna delle due poteva immaginare cosa ci avrebbe regalato il futuro ,ogni giorno passato insieme ci ha arricchito e si è arricchito di amore e condivisione .
Lei dice che mai avrebbe pensato che il nostro cammino insieme potesse arrivare così lontano, date le mie precarie condizioni di salute, e se il Signore, la sorte o il destino non hanno permesso che io potessi assaporare appieno le meraviglie della vita non per questo la mia esistenza è meno importante o meno preziosa delle altre e vorrei che in molti condividesse con noi questa opinione..
Purtroppo non è così, tutto è così difficile per noi, sono e mi sento cittadina di serie B
Riuscirò a vedere riconosciuti quei diritti che sulla carta costituzionale sono così chiaramente descritti?

Bottigelli Claudia
e/mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.







Stasera manifestazione di beneficenza a favore dell’Associazione per i bambini trapiantati e le emergenze pediatriche. La serata viene introdotta da Maurizio Micheli e Michele Mirabella, che presenteranno lo spettacolo, che consiste nella messa in scena di un musical teatrale scritto e interpretato da esponenti dell’alta società romana, per la regia di Benedicta Boccoli. Il testo teatrale si articola su diversi spunti comici, con coreografie e gags divertenti.


TEATRO OLIMPICO stasera ore 21,30, piazza Gentile da Fabriano. Tel. 06.3265991
Al Nord è una tradizione, al Sud cresce a ritmi inaspettati. La cooperazione sociale è un fenomeno che stupisce persino gli addetti ai lavori: per lo sviluppo sempre più radicato nel territorio nazionale, per il giro d affari / oltre 7 mila miliardi di lire nel 2001 / e per la quantità di posti di lavoro, 158 mila. E il quadro fornito dal «Terzo rapporto sulla cooperazione sociale in Italia», realizzato dal Centro studi Cgm e pubblicato dalle edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Reggio Emilia «Pietro Manodori». Il rapporto, coordinato dal professor Carlo Borzaga dell università di Trento e da Flaviano Zandonai del Cgm, è stato presentato a Milano. Le cooperative sociali italiane sono 5600: il 55% di tipo A (offrono servizi socio/sanitari ed educativi), il 40% di tipo B (offrono possibilità di lavoro a persone «svantaggiate» / circa 15 mila / tra cui portatori di handicap, detenuti e tossicodipendenti) e per il restante 5% di tipo misto, perlopiù consorzi.

<b>I Terzo settore sarà trasparente</b>

 |  10 Giugno 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Il non profit ormai è diventato grande. In Italia fattura quasi 40 miliardi di euro. Annovera oltre 220mila organizzazioni. Impiega circa 700mila addetti, pari al 2,7% dell'occupazione complessiva non agricola. In un frangente di forti dinamiche sociali e in vista di una prevedibile omogeneizzazione delle normative dell'Unione europea per via dei lavori della Convenzione, emerge con forza il bisogno di capire quali scenari di sviluppo si prospettano per il non profit. E per fare il punto sullo stato dell'arte del Terzo settore in Italia, Europa e Stati Uniti, la Fondazione Ambrosianeum ha organizzato (giovedì 14 giugno, a Milano, presso il Centro congressi della Fondazione Cariplo in via Romagnosi) il convegno internazionale "Governance e fiscalità negli enti non profit. Quali prospettive?
Sarà prodotto da un gene umano l'interferone che combatte la leucemia. è la nuova frontiera della terapia genica, che negli Usa si sperimenta sull’uomo ed è al vaglio della Food and drug administration . L’ha detto Nader Abraham, Association of gene therapy , al convegno terminato ieri a Catania.

saint vincent 2013

Vetrina

Argomenti in rilievo