Per Sofri e Bompressi
Un digiuno contro l’oblio
Questa non è un’iniziativa con un obiettivo o una scadenza immediata, proponiamo, piuttosto, una catena di solidarietà, anche attraverso un digiuno a staffetta, per rifiutare il ruolo di spettatori passivi e perché la carcerazione di Sofri e Bompressi non cada nell’oblio.
«Ha vinto il desiderio di unità e di identità della comunità ebraica. E' stato premiato soprattutto l'impegno di coinvolgere la piazza e mantenere alto il morale in un momento così difficile per gli ebrei che, da quando è scoppiata la seconda Intifada in Israele, sono stati nuovamente vittime di pregiudizi e discriminazioni».
La malattia genetica si chiama “Delezione 22q” ed è ben conosciuta solamente da una decina d’anni. I bambini che ne sono colpiti / uno su quattromila / mancano di un pezzo del cromosoma 22 e presentano cardiopatie e anomalie facciali e, a volte, problemi immunologici e psicologici.
Una scuola elementare a Ponte di Nona, sulla Prenestina, nell’VIII municipio, porta, da oggi, il nome di Raffaele Ciriello, il fotoreporter ucciso nei mesi scorsi in Palestina. Presenti alla cerimonia il sindaco di Roma Walter Veltroni, la vedova di Ciriello, Paola. L'iniziativa è partita dall'idea di una insegnante della scuola che, fino ad oggi, non aveva un nome. Durante la celebrazione è stata scoperta una lapide e la signora Paola ha parlato brevemente, visibilmente commossa.

<B>Lazio in prima fila per curare gli infarti</B>

 |  04 Giugno 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Notizie
I cardiopatici del Lazio saranno tenuti sotto un controllo costante grazie alle schede compilate dai medici di famiglia e alla stretta collaborazione fra i medici di base e i cardiologi ospedalieri. E' un progetto pilota per la prevenzione dell'infarto che partirà a settembre nella nostra regione e nel 2003 verrà esteso a tutta l'Italia. è quanto prevede l'accordo tra la Società italiana per l'aggiornamento del medico di medicina generale (Siameg) e l'Associazione nazionale cardiologi ospedalieri (Anco).
Per Sofri e Bompressi
Un digiuno contro l’oblio
Questa non è un’iniziativa con un obiettivo o una scadenza immediata, proponiamo, piuttosto, una catena di solidarietà, anche attraverso un digiuno a staffetta, per rifiutare il ruolo di spettatori passivi e perché la carcerazione di Sofri e Bompressi non cada nell’oblio.

<B>Un nuovo centralino per l&#8217;assistenza a casa</B>

 |  04 Giugno 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Anziani
Un'iniziativa per potenziare il servizio di assistenza agli anziani bisognosi che risiedono nella capitale. Per favorire i romani con più di 65 anni e con problemi di autosufficienza (circa 40 mila), il Comune di Roma / assessorato alle Politiche sociali e promozione alla salute / ha siglato un protocollo di intesa insieme ai sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil.
«Sport per gioco» nel II Municipio, una manifestazione che ha l’obiettivo di ampliare l’accesso allo sport. Alle 16, in via Palombara Sabina (viale Libia), partirà la «maratonina» cui parteciperanno un centinaio di bambini degli asili nido. Dalle 17 in poi oltre 600 bambini potranno giocare nei campi di basket, calcetto e pallavolo allestiti per l’occasione

saint vincent 2013

Vetrina

Argomenti in rilievo