Immigrazione, il no di Ruini

 |  12 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Notizie
Se la riforma della scuola è promossa, la nuova legge sull'immigrazione bocciata. Sono i giudizi che la Cei, la Conferenza episcopale italiana, dà su due dei provvedimenti del governo Berlusconi. A dirlo è il cardinale Camillo Ruini aprendo i lavori del Consiglio episcopale permanente ...
Con lo slogan “La Cecenia ha bisogno di te”, il Partito Radicale Transnazionale aveva invitato tutti gli uomini di buona volontà, e soprattutto noi europei, ad aderire a due giornate di digiuno, dal 12 al 14 marzo, affinché il Parlamento Europeo prendesse in considerazione la possibilità di pronunciarsi a favore del riconoscimento internazionale della Cecenia. Ma ciò che avrebbe dovuto inverarsi in un grande Satyagraha mondiale, non potrà, almeno per ora, avere esito a causa della grave decisione intrapresa ieri, 11 marzo, a Bruxelles di eliminare (sine die?) la questione Cecenia dall’ordine del giorno dell’attuale sessione dei lavori parlamentari. Per comprendere meglio il problema ceceno, riportiamo di seguito le ragioni di quanti, oltre 500 persone, avevano annunciato la loro partecipazione all’iniziativa radicale.
Si svolgera' a Palermo, nei giorni 10/11 Aprile 2002, la Conferenza Internazionale sull'e/Government per lo Sviluppo, presentata dal dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie con il sostegno del dipartimento degli Affari Sociali ed Economici delle Nazioni Unite.

Disabili a gonfie vele

 |  12 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Lo sport e il sociale
è stato presentato l’altra mattina nella cornice del Porto di Roma di Ostia, il nuovo corso per disabili, organizzato dall’associazione «Mareaperto» che si svolgerà nei prossimi mesi di marzo ed aprile, con partenza dalle banchine portuali. Nel corso della manifestazione sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai corsi del novembre scorso, gli attestati di soccorritore BLS (pronto intervento circolatorio). è stata, infine, presentata l’imbarcazione sociale, un 12 metri interamente fruibili per un disabile motorio. I corsi di avviamento alla vela per disabili, organizzati da «Mareaperto» prevedono uscite in mare di circa 4 ore al giorno, lezioni teoriche di base sulla conduzione di imbarcazioni.

Il tempo stringe per Safiya. Aiutiamola con una mail

 |  12 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Aiuto
Soltanto in queste ultime ore è stato reso noto che Safiya sarà giudicata in appello lunedi prossimo: La tesi della difesa si baserà sia sul fatto che si é trattato di violenza carnale sia sul fatto che in ogni caso il reato sarebbe stato compiuto prima dell'introduzione della sharia.Quanto al resto: il ministro federale nigeriano di grazia e giustizia, che aveva garantito che Safiya non sarebbe stata uccisa, è stato ammazzato il 23 dicembre scorso. Ed è stato assassinato tre giorni fa anche il segretario particolare del presidente della Corte federale. Sono delitti "comuni" o episodi legati al durissimo (anzi: sanguinoso) conflitto in atto nel paese fra cristiani e musulmani.

Il golf si mobilita per Safiya

 |  12 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Aiuto
Un partita per chi sta in difficoltà, quella giocata al Marco Simone di Laura Biagiotti. Dal titolo "Safiya, chi scaglia la prima pietra?" , la gara è stata dedicata al caso dell'extracomunitaria in pericolo di vita che tanto ha animato personaggi del mondo del calcio come Francesco Totti. Dalla solidarietà al mondo al femminile, all'Olgiata è andata invece in onda "Donne in golf" / a pochi giorni di distanza dalla festa della donna / con la partecipazione di golfiste celebri come l'ex campionessa di sacca e bastoni Sabina Pischiutta e l'asso del volante in gonnella Prisca Taruffi, arrivate rispettivamente prima e seconda di prima categoria. Il seniores è invece andato a Letizia Peroni. Infine grande successo dello stand "Chocogolf" allestito a "Eurochocolate" grazie al Comitato provinciale del Lazio presieduto da Marina Lanza.
Sei anni, affetto da grave intolleranza ai pollini e ad alcuni alimenti, senza un paramedico vicino rischia la vita. Ma la struttura sanitaria non ha ancora provveduto.Ordinanza del Tribunale del Lavoro: la Asl deve garantire l’assistenza durante le lezioni Avrà una sorta di angelo custode a fianco. Un infermiere che sia in grado di intervenire quando la sua salute capricciosa tenterà di metterlo in difficoltà. E lo avrà per legge, perché la decisione di far assistere il piccolo S.F., di sei anni, da un paramedico, è stata presa dalla prima sezione del Tribunale del Lavoro. Il caso è straordinario, ma non poteva essere altrimenti: il bimbo, infatti, secondo la Asl Rm E avrebbe dovuto frequentare la scuola in un day hospital, lontano da tutti gli altri suoi coetanei. Soffre di un complessa sindrome allergica caratterizzata da dermatite topica grave associata a rino congiuntivite e asma bronchiale. Il suo handicap è stato ampiamente riconosciuto. I genitori, però, hanno dovuto accollarsi una spesa di quattro milioni al mese per farlo assistere privatamente, una cifra difficile da sostenere. Per qualche tempo hanno pagato, con grandi sacrifici, poi, hanno deciso che era giusto rivolgersi alla magistratura. Hanno chiamato gli avvocati Filippo Aiello e Sergio De Santis ed è partita la battaglia legale.
L'inserimento dei disabili nel mondo del lavoro e l'eliminazione delle barriere architettoniche in primis dovrebbe essere da parte delle Istituzioni uno degli obiettivi prioritari a distinzione di una società civile da una tribale.

saint vincent 2013

Vetrina

Le Ultime Newsletter