Il tempo stringe per Safiya. Aiutiamola con una mail

 |  12 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Aiuto
Soltanto in queste ultime ore è stato reso noto che Safiya sarà giudicata in appello lunedi prossimo: La tesi della difesa si baserà sia sul fatto che si é trattato di violenza carnale sia sul fatto che in ogni caso il reato sarebbe stato compiuto prima dell'introduzione della sharia.Quanto al resto: il ministro federale nigeriano di grazia e giustizia, che aveva garantito che Safiya non sarebbe stata uccisa, è stato ammazzato il 23 dicembre scorso. Ed è stato assassinato tre giorni fa anche il segretario particolare del presidente della Corte federale. Sono delitti "comuni" o episodi legati al durissimo (anzi: sanguinoso) conflitto in atto nel paese fra cristiani e musulmani.

Il golf si mobilita per Safiya

 |  12 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Aiuto
Un partita per chi sta in difficoltà, quella giocata al Marco Simone di Laura Biagiotti. Dal titolo "Safiya, chi scaglia la prima pietra?" , la gara è stata dedicata al caso dell'extracomunitaria in pericolo di vita che tanto ha animato personaggi del mondo del calcio come Francesco Totti. Dalla solidarietà al mondo al femminile, all'Olgiata è andata invece in onda "Donne in golf" / a pochi giorni di distanza dalla festa della donna / con la partecipazione di golfiste celebri come l'ex campionessa di sacca e bastoni Sabina Pischiutta e l'asso del volante in gonnella Prisca Taruffi, arrivate rispettivamente prima e seconda di prima categoria. Il seniores è invece andato a Letizia Peroni. Infine grande successo dello stand "Chocogolf" allestito a "Eurochocolate" grazie al Comitato provinciale del Lazio presieduto da Marina Lanza.
Sei anni, affetto da grave intolleranza ai pollini e ad alcuni alimenti, senza un paramedico vicino rischia la vita. Ma la struttura sanitaria non ha ancora provveduto.Ordinanza del Tribunale del Lavoro: la Asl deve garantire l’assistenza durante le lezioni Avrà una sorta di angelo custode a fianco. Un infermiere che sia in grado di intervenire quando la sua salute capricciosa tenterà di metterlo in difficoltà. E lo avrà per legge, perché la decisione di far assistere il piccolo S.F., di sei anni, da un paramedico, è stata presa dalla prima sezione del Tribunale del Lavoro. Il caso è straordinario, ma non poteva essere altrimenti: il bimbo, infatti, secondo la Asl Rm E avrebbe dovuto frequentare la scuola in un day hospital, lontano da tutti gli altri suoi coetanei. Soffre di un complessa sindrome allergica caratterizzata da dermatite topica grave associata a rino congiuntivite e asma bronchiale. Il suo handicap è stato ampiamente riconosciuto. I genitori, però, hanno dovuto accollarsi una spesa di quattro milioni al mese per farlo assistere privatamente, una cifra difficile da sostenere. Per qualche tempo hanno pagato, con grandi sacrifici, poi, hanno deciso che era giusto rivolgersi alla magistratura. Hanno chiamato gli avvocati Filippo Aiello e Sergio De Santis ed è partita la battaglia legale.
L'inserimento dei disabili nel mondo del lavoro e l'eliminazione delle barriere architettoniche in primis dovrebbe essere da parte delle Istituzioni uno degli obiettivi prioritari a distinzione di una società civile da una tribale.

Sei disabile? Allora lavori gratis

 |  11 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Disabilità
Odissea di un ragazzo di Susegana: dopo 3 anni di stagesa 300 mila lire al mese, gli rifiutano l'assunzione promessa«E' imprevedibile» Con questa motivazione gli hanno negato il posto in un ospizioSei disabile? Allora lavori gratis. A denunciare un caso di mala amministrazione pubblica è la suseganese Paola Panizzolo, la madre di un ragazzo con un leggero handicap, che per tre anni ha eseguito stages in diverse aziende.
Stasera al Teatro Sistina è in programma l’anteprima nazionale del film «Mi chiamo Sam» di Jessie Nelson, con Michelle Pfeiffer, Sean Penn e Laura Dern, che uscirà sugli schermi venerdì.

Pirata uccide disabile sul G.R.A.

 |  11 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Notizie
Un’auto pirata ha travolto e ucciso l’altra notte un disabile di 34 anni, A.C. abitante al Prenestino, sul Grande raccordo anulare.

Medici Senza Frontiera condanna attacchi Israele

 |  11 Marzo 2002 - 01:00  |  Pubblicato in Notizie
'Medecins Sans Frontieres' ha condannato gli attacchi israeliani a personale medico palestinese, mentre altre organizzazioni umanitarie hanno chiesto l'apertura di un'inchiesta sulla morte di almeno quindici medici e paramedici negli ultimi sette giorni.

saint vincent 2013

Vetrina

Argomenti in rilievo