Oltre seicento morti l'anno per incidenti con il motorino a Roma e dintorni. Ottomila in Italia. Un dramma che colpisce una famiglia su dieci e crea ventimila invalidi. Più della metà dei ragazzi coinvolti non aveva il casco o l'indossava non allacciato. Troppi. E la Provincia corre ai ripari, lanciando una campagna d'informazione: «Usa la testa, usa il casco». Come testimonial l'allegra tribù televisiva di Michele Guardì, da "Mattina in famiglia" Tiberio Timperi, Adriana Volpe, Marcello Cirillo, Claudia Vinciguerra e lo stesso registaautore Guardì.
Per Sofri e Bompressi
Un digiuno contro l’oblio
Questa non è un’iniziativa con un obiettivo o una scadenza immediata, proponiamo, piuttosto, una catena di solidarietà, anche attraverso un digiuno a staffetta, per rifiutare il ruolo di spettatori passivi e perché la carcerazione di Sofri e Bompressi non cada nell’oblio.
Non sono ancora padroni della lingua, ma nella musica hanno pochi rivali: sono i bambini da zero a sei anni che frequentano i corsi di "Musicainfasce" dell'Associazione italiana Gordon per l'apprendimento musicale. Parola di Edwin E. Gordon in persona, uno dei massimi esperti dell'apprendimento e dell'attitudine musicale, che ieri al "Goethe Institut" ha spiegato la sua teoria: principio guida è che il bambino, fin dai primi giorni, assorba la musica come una lingua.
I bozzetti per i costumi e le scenografie realizzati per "Arlecchino" del 1995, "Il ratto delle Neiadi" del 1987, "Il santo giullare Francesco" portato in scena nel 1999, e ancora "Primavera" del 1994 e "Pupazzi con rabbia e sentimento" del 1998. Eccoli sfilare, colorati e ironici, i personaggi e le ambientazioni teatrali inventate da Dario Fo per dar vita a spettacoli ormai entrati nella storia, che adesso tornano ad affacciarsi dai fogli di carta su cui sono stati disegnati per un fine nobile.
CI sono persone a cui la vita sembra aver dichiarato una guerra personale, a cui sembra aver destinato solo il peggio. Prima un’infanzia abbandonata tra collegi e riformatori, poi un’adolescenza da strada, imbottita di risse, furti e smercio di droga. E infine, una cella di otto metri quadrati dove smaltire una fedina penale lunga così. Edward Bunker ha passato una bella fetta della propria esistenza dietro le sbarre: 18 anni, per l’esattezza.

<B>L&#8217;Ospol: ora si multano anche i disabili</B>

 |  05 Giugno 2002 - 02:00  |  Pubblicato in Notizie
Ora ci sono anche le «multe fantasma», quelle cioè che non dovevano mai arrivare a quei disabili diretti in centro o a quei malati e feriti diretti al pronto soccorso dell'ospedale San Giacomo autorizzati dai vigili urbani ad entrare all'interno della zona a traffico limitato, superando la barriera dei varchi elettronici. Invece, sostiene il segretario romano dell'Ospol Gabriele Di Bella, «in questi giorni stanno arrivando migliaia di multe, scattate dai varchi elettronici, a cittadini che erano stati autorizzati ad entrare secondo le procedure stabilite».
Far partire da Roma un messaggio di dialogo, pace e tolleranza, contro la violenza e il terrorismo. è il senso della visita di ieri pomeriggio del sindaco Walter Veltroni alla moschea di Monte Antenne, la più grande d'Europa, dove ha incontrato l'Imam Mahmud Shuetta.
Un centro per le cellule staminali è stato aperto ieri nell’ospedale Sant’Andrea: la struttura si propone di diventare un punto di riferimento nel Lazio per la raccolta e in seguito una banca del cordone ombelicale. è nata anche l’Associazione donatori sangue del Sant’Andrea.

saint vincent 2013

Vetrina

Servizio Pubblico