Giovedì 14 Giugno 2012 10:36

Una nuova Biblioscuola nella periferia capitolina

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sarà inaugurata domani, venerdì 8 giugno 2012, alle ore 10.00, dal Presidente delle Biblioteche di Roma Francesco Antonelli, alla presenza del Sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno, la Biblioscuola dedicata a Francesca e Giovanni Falcone.

 

 

 

L’Istituto Villaggio Prenestino nel 2009 passò tristemente alle cronache per l’accoltellamento di un quindicenne da parte di suoi coetanei nel cortile della scuola media, che è una struttura ad indirizzo musicale.

La musica scava il cielo, diceva Baudelaire”. In questa periferia, ai confini con Ponte di Nona, che ha visto un incremento rapidissimo della popolazione negli ultimi anni, le Biblioteche di Roma hanno voluto fornire un luogo di aggregazione. divertimento, passione, studio e partecipazione proprio all’interno di una scuola intitolata a Giovanni e Francesca Falcone, nomi simbolo della lotta alla mafia e a ogni forma di illegalità.

L’apertura di questa biblioteca è il doveroso tributo allo  sforzo continuo e alla motivazione di un coraggioso gruppo di docenti convinti che perché Giovanni Falcone e Francesca Morvillo  non rimangano dei semplici nomi incisi in una targa commemorativa, ma reali rappresentazioni del bene occorre fornire la possibilità di completare la formazione scolastica anche ad alunni economicamente più svantaggiati e promuovere ogni forma di promozione alla cultura, che  può rappresentare una scelta di legalità, cosa che hanno fatto per anni, e con mille sforzi.

 

Per allestire la nuova Biblioscuola sono stati sostituiti i vecchi arredi  con dell’arredo adatto all’apertura al pubblico non scolastico, lo spazio - che è di 130mq circa - arriverà ad ospitare un patrimonio di circa 8mila documenti (7mila libri e mille documenti in formato elettronico) è stato fornito di un banco prestito (per la consulenza, sorveglianza, lavoro sui libri) con due postazioni di lavoro e alcuni tavoli e sedie da lettura (15/20 posti a sedere), con aree dedicate alla narrativa e saggistica comprendente anche la sezione interculturale e la consultazione dei periodici.

 

L’apertura della biblioteca scolastica  sarà resa possibile dagli stessi abitanti del quartiere su base volontaria  che gradualmente, con il supporto delle Biblioteche di Roma, realizzeranno  attività culturali di promozione della lettura, circoli di lettura che prenderanno parte al Pre.mio Biblioteche di Roma, coinvolgeranno la BiblioScuola nel progetto Autore cerca Lettore, ed a erogare Bibliopass o Bibliocard, chiave di accesso al Sistema bibliotecario romano e a tutte le iniziative organizzate in collaborazione con i teatri e gli altri luoghi di cultura romani.

 

Aprire una biblioteca è un segnale di coraggio, un investimento in tempi di crisi che lancia  una sfida al Nulla che avanza ovunque. È necessario colmare il vuoto, proporre modelli positivi, stimolare gli indifferenti, coltivare i valori. Insomma, ogni sfida si può combattere e vincere con un libro e con la Fantasia. E con la speranza di trovare un Gandalf in ogni quartiere”, ha dichiarato Francesco Antonelli, presidente delle Biblioteche di Roma.

 

All’inaugurazione in programma domani parteciperanno rappresentanti di Roma Capitale. Dopo i saluti delle Autorità, la giornata prevede una performance musicale dell’Orchestra Scuola Media villaggio Prenestino e letture a cura di Pino Grossi.

 

Fonte: Ufficio Stampa Biblioteche di Roma

 

(Newsletter inviata il 7 giugno 2012)

Login to post comments
Banner
Ricerca le notizie
Riviste Angeli
Le Ultime Newsletter

Il 28 marzo torna l'Ora della Terra Del 26 Marzo 2015, 13.05
Il 28 marzo torna l'Ora della Terra
Earth Hour è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, coinvolge cittadini, istituzioni e imprese in azioni concrete per dare al mondo un futuro sostenibile
Libera: Milioni di italiani che vivono in condizioni in povertà non possono più aspettare
“In Italia è necessario avere una misura come il Reddito Minimo o di Cittadinanza, per ridurre la povertà, le disuguaglianze e contrastare le mafie”. “La povertà è la peggiore delle malattie in senso sociale, econ
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Powered by Francesco Puja
Designed by migliano&sabato Strategic Design
All Rights Reserved.