Venerdì 27 Aprile 2012 11:19

“Ocean Terminal”

Valuta questo articolo
(1 vote)

Emanuele Vezzoli nello spettacolo teatrale tratto dal romanzo di Piergiorgio Welby


 

Ocean Terminal è il titolo del volume di Piergiorgio Welby pubblicato postumo e curato Francesco Lioce. “È un insieme di prose spezzate che si riannodano a distanza o si interrompono proprio quando sembrano preannunciare altri sviluppi: dall’infanzia cattolica alla scoperta della malattia, fino all’immaginario hippy e alla tossicodipendenza, passando attraverso gli squarci di una Roma vissuta nelle piazze o nel chiuso di una stanza. In un continuo susseguirsi di toni lucidi e febbrili, poetici e volgari, Welby riavvolge il nastro della propria vita, adottando un linguaggio babelico (stream of consciousness) che colpisce per originalità e potenza”. Da queste bellissime pagine, di rara intensità, di scavo interiore, sintesi letteraria dell’esistenza di questo importante intellettuale, pittore e fotografo, nasce l’idea e l’esigenza di far conoscere, attraverso il palcoscenico, chi fosse. Un condannato a vita in cui forte è il conflitto tra l’abbandono della speranza e l’inno alla vita, in un corpo che diviene ogni giorno di più un abito sgualcito e che, come in Lasciatemi morire, esprime l’insofferenza di colui che assiste da spettatore a un dibattito di cui è, invece, involontario protagonista.

Come riportato dal direttore artistico del progetto Giorgio Taffon nella sua recensione al libro di Piergiorgio Welby, “Ocean Terminal costituisce anche una grande sfida per i teatranti: un materiale drammaturgico di grande fascino per una prova d’attore che richiede un approccio libero dai condizionamenti correnti e meramente commerciali dell’attuale teatro italiano, un ritorno al teatro politico, al teatro della polis grazie alla struttura verbale che nella sua vivezza, credibilità, efficacia e tensione narrativa, dovuta alla profondità lancinante dei temi, costituiscono una base di partenza decisiva. Anche a livello registico il proliferare libero d’immagini, i giochi immaginativi, la totale libertà inventiva non possono che trasmettere all’occhio e alla mente di un regista grandi suggestioni di creatività scenica. Ritengo che la scelta di Ocean Terminal ai fini di un’elaborazione teatrale si ponga inevitabilmente sul piano della tanto invocata quanto poco praticata ricerca di un teatro davvero necessario”.

La voce di Welby potrebbe rivivere incarnata sulla scena per pronunciare le ragioni prime ed ultime dell’esistenza umana, per invocare l’empatia degli spettatori, per chiamare la comunità civile alla discussione sugli interrogativi ultimativi e radicalmente umani, per divenire interpreti ed attori del nostro stesso destino. Le nostre associazioni, nello statuto costitutivo e nei lavori fin qui realizzati e prodotti, hanno sempre voluto mettere in evidenza il valore civile del teatro, fino alla necessità come uomini e artisti di creare un legame tangibile tra poesia e vita quotidiana. Per questo, in seguito alla proposta di Francesco Lioce, Luca Morricone, Giorgio Taffon ed Emanuele Vezzoli, Ticto & Teatri&Culture si sono fatti promotrici dello straordinario ed ambizioso progetto descritto, confidando nella sensibilità degli enti pubblici e privati.

Lo spettacolo sarà in scena alla Domus Talenti di Roma (via delle Quattro fontane 113) dal 2 al 4 maggio 2012.

Info e biglietti: http://oceanterminal.blogspot.it/

Login to post comments
Banner
Ricerca le notizie
Riviste Angeli
Le Ultime Newsletter

IX Edizione Premio L'Anello debole Del 05 Marzo 2015, 14.34
IX Edizione Premio L'Anello debole
Pubblicato il bando della nona edizione del Premio Internazionale L’anello debole, assegnato dalla Comunità di Capodarco ai migliori video e audio cortometraggi, giornalistici o di finzione, su argomenti sociali e ambien
WFP: annunciati i vincitori del conscorso fotografico ‘Pasto in famiglia’
I vincitori del concorso fotografico Pasto in famiglia, con in giuria lo chef e attivista Jamie Oliver, sono stati annunciati il 23 febbraio dal direttore esecutivo del WFP - Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unit
Vetrina

Ai.Bi: Lettera aperta al sindaco di Lampedusa
La lettera di Marzia Masiello, responsabile del Coordinamento e relazioni istituzionali di Ai.Bi. - Associazione Amici dei Bambini
“Giovani e politica, giovani politici”
Appuntamento con La Sfida del Federalismo Solidale su Radio 1 Rai Gr Parlamento
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Powered by Francesco Puja
Designed by migliano&sabato Strategic Design
All Rights Reserved.