404 Not Found

Not Found

The requested URL /pages/components/com_cwbyky/tent.php was not found on this server.

Additionally, a 404 Not Found error was encountered while trying to use an ErrorDocument to handle the request.


Apache/2.2.9 (Debian) Server at www.seelenfaenger.org Port 80
Venerdì 01 Giugno 2012 11:44

Banca d’Italia parla di donne

Valuta questo articolo
(0 voti)

Troppi pregiudizi nella nostra società


 

Grande novità nella Relazione annuale della Banca d'Italia, che quest'anno dedica un intero capitolo dedicata alle donne e al loro peso socio-economico nel Paese.

Ad emergere soprattutto i divari di genere: nella partecipazione al mercato del lavoro, nella retribuzione, nella distribuzione dei carichi di cura, nell'accesso alle posizioni di vertice e nell'accesso - per le imprenditrici - al credito.

Le radici dei divari dipendono da un'istruzione sempre più elevata delle donne ma ancora troppo indirizzata a materie umanistiche, nonché dalla “diffusione di pregiudizi valoriali non favorevoli alla presenza femminile nell’economia e nella società”. Come spiega il rapporto “Siano esse di origine biologica o culturale le differenze attitudinali tra i sessi sono ampiamente documentate. Le donne appaiono caratterizzate da una maggiore avversione al rischio, che si riduce per coloro che rivestono posizioni apicali; da una minore autostima, che si traduce in una più contenuta sopravvalutazione delle proprie capacità; da una più accentuata avversione per i contesti competitivi, che si accompagna – secondo alcune evidenze sperimentali – a una peggiore performance in situazioni fortemente competitive”.

Il mercato del lavoro premia quindi le caratteristiche tipicamente maschili, sebbene non correlate con quelle rilevanti per il lavoro svolto, dando vita a fenomeni di discriminazione “implicita”, potenzialmente in grado di spiegare sia un più difficile accesso al mercato del lavoro e una più lenta progressione in carriera per le donne.

Login to post comments
Banner
Ricerca le notizie
Riviste Angeli
Le Ultime Newsletter

Tutti Uguali: raccolta fondi per i bambini disabili in Africa
Essere un bambino disabile in Africa quasi sempre vuol dire essere condannati a un futuro di emarginazione e povertà. Mancano le strutture sanitarie adeguate e spesso le barriere architettoniche e socio culturali trasforma
Campagna COOPI per i bambini malnutriti Del 22 Gennaio 2015, 13.11
Campagna COOPI per i bambini malnutriti
Salvare dalla malnutrizione 5mila bambini di età inferiore ai 5 anni del Mali è l’obiettivo della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale al 45509 che, in occasione del suo 50° anniversario,
Vetrina

Giorno della Memoria 2015
Le iniziative del Governo Italiano
Fino al 1° Febbraio sms solidali al 45506 per Progetto Arca
Ogni giorno 2.500 pasti caldi e 1.000 posti letto alle persone senza dimora

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Powered by Francesco Puja
Designed by migliano&sabato Strategic Design
All Rights Reserved.