Articoli filtrati per data: Settembre 2020

    Mercoledì 23 settembre alle 16.30 a Roma l'evento Lavorare è una parola… specie per i disabili, presso Cgil nazionale, Salone Di Vittorio, Corso d'Italia 25, Roma, a cura di Altero Frigerio e Roberta Lisi, con Rossana Dettori, Nerina Dirindin, Giovanni Marino, Paola Scarcella. Cordina Nina Daita.

    Pubblicato in Librangelo

    Lo spettacolo teatrale “Cara professoressa”, in programma domani, giovedì 24 settembre al Teatro Multisala Pio X di Padova, nella cornice del Festival Solidaria

    Pubblicato in Argomenti

    Com’è noto, i poliziotti americani uccidono circa mille persone l’anno a colpi di armi da fuoco. La polizia locale americana non è sotto il controllo federale e il numero non varia molto nel tempo. Il dato italiano non sembra pubblicamente disponibile, ma nell’ultimo anno la polizia inglese ha ucciso con le armi tre persone e nell’anno recente peggiore - quello tra il 2016 e il 2017 - ne ha uccise sei.

    Il dato americano è imperdonabile, ma il paese ha una caratteristica di cui bisogna tenere conto: è l’unica nazione occidentale dove la popolazione civile è mediamente meglio armata degli agenti. Secondo le statistiche più recenti, i cittadini privati americani detengono oltre 393 milioni di armi da fuoco: 120,5 “pezzi” per ogni cento residenti… Ciò non giustifica niente, ma un po’ spiega la tendenza degli agenti Usa a sparare prima e porsi delle domande solo in seguito.

    La grande “best seller” tra le armi leggere in mano ai privati è il fucile d’assalto semi-automatico che appare qui sopra, l'AR-15, la versione civile del M6, il fucile automatico d’ordinanza in dotazione alle forze armate americane. Il suo disegno, almeno in forma primitiva, risale alla fine degli anni Cinquanta - per quanto “l’estetica” è abbastanza cambiata da allora. Nell’ultimo decennio l’arma è diventata, secondo il New York Times, “il fucile più amato e più diffamato” degli Stati Uniti, in quanto simbolo dell’amore americano per le armi.

    Ha una particolarità. Creato anche per essere prodotto velocemente e assemblato da operai non specializzati, l’AR-15 è molto spesso venduto liberamente in “kit” da montare a casa. Dal punto di vista legale, l’unica parte dell’arma che è da considerarsi sotto il controllo statale è il “castello”, il blocco di componenti che contiene il grilletto e le altre parti operative, oltre a riportare il numero seriale. L’elemento va acquistato a parte da un armaiolo autorizzato; tutto il resto è semplice ferramenta. Il fucile “fai-da-te” costruito in questa maniera costa attorno ai 300-400 dollari (dai €250 ai €350), a volte pure un po’ meno.

    Le recenti proposte di togliere la polizia dalle strade, emerse a seguito dello scoppiare della protesta “Black Lives Matter”, ne hanno ulteriormente spronato le vendite - al punto di causare una grave penuria di munizioni calibro .223/5.56mm NATO normalmente utilizzato dall’AR-15.

    (Fonte Nota Design)

    Pubblicato in Vetrina

    Parte in tutta Europa la XX edizione della Special Olympics European Football Week. La settimana europea del calcio si svolgerà, con il supporto della UEFAdal 23 al 30 settembre 2020. L'evento, che rientra nella settimana europea dello sport, comprenderà, in tutta Italia, diverse attività di calcio unificato, messe in campo in sicurezza e nel pieno rispetto di tutte le norme anti-covid, e diverse iniziative con sempre al centro il messaggio di inclusione attraverso lo sport. Sono circa 20mila i partecipanti, tra atleti e partner, rispettivamente con e senza disabilità intellettiva, provenienti da 25 paesi europei-eurasiatici, a scendere in campo, in formazioni miste, in oltre 200 eventi.

    In Italia, tra i diversi eventi previsti, spiccano le partite con l'A.S. Roma Calcio a 5 Femminile, in programma questa mattina a Frascati, e quella in programma a Torino, venerdì 25 settembre, tra gli atleti di Special Olympics e le persone del Centro migranti di Settimo Torinese. Il Focus della settimana europea del calcio si concentrerà sull’organizzazione di eventi locali, per tutti i livelli di abilità.

    Contestualmente alla Special Olympics European Football Week,  partendo dalla voce coinvolgente dei suoi atleti, Special Olympics Italia lancia la campagna #Ilcalciopermeè che "rimbalza" sui social per trasmettere un messaggio positivo di gioia ed esultanza, l'emozione di una ripartenza verso il goal dell'inclusione.

    Tutti possono scendere in campo, in questa eccezionale settimana europea del calcio, grazie anche alla piattaforma online messa a disposizione da Special Olympics Europa-Eurasia che oltre a promuovere l'evento mette nuovamente in connessione atleti e non al fine di celebrare un ritorno al gioco di squadra dopo la pausa forzata dovuta al covid-19.

    ww.specialolympicsfacesoffootball.com

    Pubblicato in Vetrina

    Alla cerimonia di apertura del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020 hanno partecipato diversi esponenti del mondo dell’imprenditoria e dell’associazionismo. Mario Abreu, Head of Group Sustainability Ferrero, ha fatto presente come l’azienda Ferrero abbia garantito, anche nel periodo più acuto della pandemia, la sicurezza alimentare ai suoi consumatori. “Negli ultimi otto mesi abbiamo misurato le emissioni di anidride carbonica negli stabilimenti, al fine di ridurle” dice Abreu. Sandrine Dixson-Declève, co-Presidente del Club di Roma, ha affermato come il Covid-19 abbia fatto emergere le vulnerabilità insite nel modello mondiale in tutti i settori, “solo il 18% degli interventi vengono spesi in maniera sostenibile” sottolinea Dixson-Declève richiamando all’ importante necessità di un cambio di rotta che deve avvenire oggi. Una nuova economia che deve essere basata sui valori piuttosto che sulla ricchezza.

    “È un’opportunità per prendere la direzione giusta” ribadisce anche Laurence Tubiana, CEO dell’European Climate Foundation. C’è il bisogno di trasformare la società partendo dalle energie rinnovabili, e nel caso dell’Italia anche sul campo della digitalizzazione. Dello stesso pensiero è anche Francesco Starace, Amministratore delegato e Direttore generale di ENEL, quale racconta di “un’Europa che attrae il 50% degli investimenti sostenibili nel mondo” che si pone come fulcro mondiale della sostenibilità.

    All’evento dell’UNESCO, “Educazione all’Oceano per tutti: kit pratico”, è invece intervenuto il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa, quale ha ricordato l’importanza degli impegni presi per la salvaguardia dei mari. Nel 2019 i Paesi della Convenzione Internazionale di Barcellona hanno firmato un accordo che prevederà dal 2023 un Mar Mediterraneo che diventerà area SECA, ossia con l’0,1% di emissioni di zolfo. Infine, inizierà in questi giorni la discussione in Commissione ambiente del disegno di legge “Salva mare”.

    https://festivalsvilupposostenibile.it/2020 

    http://www.unesco.it/it/News/Detail/859

    https://www.facebook.com/SergioCostaMinistroAmbiente/videos/2230622777084596

    A cura di Simone Riga

    Pubblicato in Newsletter

    Il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020 è iniziato nel nome della “Sostenibilità. È ora di agire”. Ha aperto l’incontro il Presidente dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), Pierluigi Stefanini, quale ha affermato come la sfida si sia fatta più dura, con l’arrivo della pandemia, per il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Tuttavia, la stessa pandemia ha portato maggiore sensibilità nelle comunità, per questo bisognerebbe proseguire su questo punto che chiama tutti ad essere “resilienti e trasformativi”. La transizione ecologica che si attende da molto tempo sembra che possa divenire realtà. La Commissione europea, con Ursula von der Leyen, aveva già preso la strada della sostenibilità, prima ancora dell’arrivo del Covid-19. “Il Green New Deal ne è stata la prova più concreta”, afferma Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS. Dopo un’attenta analisi dei cinque principali decreti legge, che il governo ha attutato da febbraio ad oggi, si evincono alcuni dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030, tra questi la lotta alla povertà, il reddito, e la salute. Seppure, nessuna di queste misure ha permesso di contrastare la disuguaglianza di genere. Si sono trattati di “Interventi a protezione” ma che non guardano al futuro, dove ci vuole “prevenzione”, continua Giovannini. Invece, sul piano europeo, il Next Generation Eu, conosciuto erroneamente come Recovery fund, tende a precisare Giovannini, ha come tema centrale la transizione ecologica e in virtù di ciò, la Commissione europea, richiederà un dettagliato programma ad ogni Stato membro per ciascuna riforma che vorrà perseguire. In ogni misura che sarà presentata “il 37% dovrà essere destinato alla lotta alla crisi climatica”, sottolinea Giovannini.

    https://festivalsvilupposostenibile.it/2020

    A cura di Simone Riga

    Pubblicato in Newsletter

    La denuncia di Amnesty contro Twitter: il social network non fa abbastanza per proteggere le donne dalle aggressioni online

    Pubblicato in Donne

    Il Consiglio di Acri ha approvato il venticinquesimo Rapporto Annuale, che presenta i dati aggregati dai bilanci 2019 delle Fondazioni di origine bancaria. La pubblicazione, che solitamente veniva licenziata prima dell’estate, quest’anno è stata posticipata in seguito alla proroga del termine di approvazione dei bilanci a fine giugno. Il documento è scaricabile dal sito dell’Associazione: www.acri.it/rapporto_annuale.

    Pubblicato in Terzo settore

    Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha istituito con apposito decreto una commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana. A presiederla sarà Mons. Vincenzo Paglia, Gran cancelliere del Pontificio Istituto Teologico per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia. Ne fanno parte illustri personalità del mondo scientifico e sociale. “I mesi del Covid – afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza - hanno fatto emergere la necessità di un profondo ripensamento delle politiche di assistenza sociosanitaria per la popolazione più anziana. La commissione aiuterà le istituzioni ad indagare il fenomeno e a proporre le necessarie ipotesi di riforma”. Mons. Paglia ringrazia il Ministro Speranza per l’incarico che gli affida e ritiene che “la Commissione rappresenta un prezioso strumento inteso a favorire una transizione dalla residenzialità ad una efficace presenza sul territorio attraverso l’assistenza domiciliare, il sostegno alle famiglie e la telemedicina. L’auspicio è che l’Italia, paese tra i più longevi ed anziani del mondo, possa mostrare un nuovo modello di assistenza sanitaria e sociale che aiuti gli anziani a vivere nelle loro case, nel loro habitat, nel tessuto famigliare e sociale”. 

     

    Comunicato Stampa n. 266 del Ministero della Salute

    Pubblicato in Medicina e salute

    Nuovi fondi e procedure semplificate: 24,5 milioni sono stati stanziati dalla Regione per l'assistenza specialistica degli studenti disabili. 

    Pubblicato in Disabilità

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.