26 Aprile 2010 - 16:11

    “Portoferraio, 1933, Processo a Sandro Pertini. Pertini detenuto politico sotto il regime fascista. Atti del procedimento per oltraggio”

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    La presentazione del libro a Roma

    Si terrà oggi, 26 aprile 2010, alle ore 17.00 presso la Casa della Memoria e della Storia a Roma, la presentazione del libro Portoferraio, 1933, Processo a Sandro Pertini. Pertini detenuto politico sotto il regime fascista. Atti del procedimento per oltraggio curato da Stefano Bramanti, Romano Figlia e Marcello Marinari (ed. Editori Riuniti University Press, 2010).

    Il libro tratta del processo che Sandro Pertini subì a Portoferraio durante il fascismo e sono stati inseriti numerosi atti giuridici dei tre gradi di giudizio, quindi una sintesi della vicende dell'avvocato di Stella che lo portarono a oltre 18 anni di privazione della libertà per mano del regime (fu detenuto politico anche a Pianosa). Poi scritti di Marcello D'Arco sulla Portoferraio fascista, compresi articoli tratti da Il Popolano del 1933 e cenni sulla nascita e l'evoluzione del Circolo Pertini elbano. Il libro annovera inoltre la lista dei 231 elbani perseguitati dal fascismo fino al 1943. Il volume di oltre 240 pagine è stato presentato in anteprima dal Comune di Portoferraio (LI) il 25 aprile, durante la celebrazione della festa della Liberazione, segue oggi la presentazione del testo a Roma.

    Apre l'incontro Massimo Rendina, presidente ANPI di Roma e Lazio; introduce Mario Almerighi, presidente Fondazione Sandro Pertini e presidente del Tribunale di Civitavecchia; ne parlano: il senatore Sergio Flamini (Presidente Archivi della memoria) e Marcello Marinari (magistrato). Sono presenti gli autori.

    L'iniziativa è a cura di ANPI di Roma e del Lazio.

    Per maggiori informazioni:

    http://www.culturaroma.it/

    Ultima modifica il 26 Aprile 2010 - 16:11

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.