07 Marzo 2008 - 06:33

    “Tocary y Luchar”, il film documentario di Alberto Arvelo sull'Orchestra infantile e giovanile del Venezuela

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    Sistema “Abreu”, il progetto venezuelano per il recupero dei giovani a rischio

    La musica come insegnamento propedeutico alla vita, la musica per creare un mondo nuovo, un mondo diverso ricco di speranza, dove gioire e crescere. La musica è alla base del sistema Abreu”, il progetto sociale e musicale messo a punto 32 anni fa in Venezuela da Josè Antonio Abreu, sostenuto e ammirato dai più grandi musicisti internazionali.

    In film-documentario “Tochar y Luchar”, letteralmente “Suonare e lottare” è opera di Alberto Arvelo, ex allievo di Abreu, oggi premiato regista.

    Chiunque suoni, genera bellezza ed armonia musicale dice Abreu è così che si comincia a conoscere sé stessi; a conoscere l'armonia della musica e con essa l'armonia dell'uomo”.

    Indirizzando ed educando i giovani alla musica, il sistema Abreu ha strappato alle bande criminali numerosi ragazzi e bambini, riscattandoli da una situazione di miseria materiale e spirituale, dando loro la forza per lottare per il proprio futuro e per quello delle persone vicine.

    Far parte di un'orchestra equivale a far parte di una comunità; al suo interno si impara il significato della parola “aggregazione”, si impara a rispettare il prossimo, si impara a diventare uomini, a sentirsi membri di una “famiglia”.

    Il potere della musica è infinito, essa rapisce i cuori e nutre lo spirito: “Io immagino che Dio sia come la musica racconta Kannet, violinista di appena 11 anni perché qualcosa di bello può essere solo opera di Dio, e la musica è bella!”. Ha ragione questo giovanissimo artista a pensarla così, perché è anche grazie all'aiuto di Dio che il sistema Abreu ha potuto diffondersi in gran parte dei Paesi dell'America latina, creando centocinquanta orchestre giovanili e 140 infantili, 250.000 tra bambini e ragazzi che hanno imparato a suonare uno strumento musicale.

    Alla base del Sistema delle Orchestre ci sono i Centri di Formazione denominati “nuclei”; sono circa 90 e in ognuno di essi hanno sede 2 o 3 orchestre.

    La musica, si sa, produce emozioni, ma quella suonata da questi giovani talenti è davvero speciale, basta ascoltarla per capire quanto sia grande la gioia del sentirsi “comunità orchestrale”, la gioia di suonare tutta la vita, perché la musica è emozione, perchè la musica è vita.

    Ultima modifica il 07 Marzo 2008 - 06:33

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.