Stampa questa pagina
01 Ottobre 2020 - 06:00

14° Anniversario Monumento alla Libertà di Stampa a Conselice

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Oggi più che in altri periodi della nostra storia, la libertà di stampa ha necessità di essere difesa, soprattutto a fronte dei tanti giornalisti sotto scorta e minacciati. Oggi infatti alla Piazza Libertà di Stampa di Conselice, alle ore 10.00, si terrà la celebrazione del 14° anniversario dle monumento alla libertà di stampa.

Presenti all'evento il sindaco di Conselice Paolo Pula, Giuseppe Giulietti, presidente Fnsi, il giornalista Carlo Verdelli, editorialista del Corriere della Sera e tra i simboli contemporanei della lotta per la libertà di stampa, Ivano Artioli, presidente Anpi Ravenna e Elly Schlein, vicepresidente Regione Emilia.

Il monumento rappresenta una pedalina, il ciclostile usato dai partigiani per la controinformazione durante il periodo della propaganda fascista, una scelta determinata dall'intensa attività tipografica del territorio durante gli anni del regime, dove sono stati prodotti a migliaia tra volantini e giornali, che accompagnavano in qualche modo la Resistenza. Si calcola che siano state oltre 140 le donne e gli uomini impegnati nel complesso delle tipografie clandestine della zona della Bassa Romagna che facevano perno su Conselice.

A Verdelli, che con Loris Mazzetti ricorderà Enzo Biagi 'Tra libertà di pensiero e antifascismo', sarà anche consegnato un riconoscimento speciale. A seguire l'Aser consegnerà il tradizionale premio 'Camillo Galba' all'Istituto Comprensivo 'F. Foresti' di Conselice e Lavezzola.

Mentre domenica 4 ottobre il presidente Giulietti sarà a Marzabotto dove, con la sindaca Valentina Cuppi, le giornaliste e i giornalisti Asmae Dachan, Paolo Berizzi e Angela Caponnetto, e il deputato Walter Verini parteciperà ad un incontro sul tema 'Perché i fascisti di ieri e di oggi odiano la libertà di informazione'.

“Siamo molto orgogliosi del programma delle celebrazioni per quest’anno – ha detto il sindaco di Conselice Paola Pula a Ravenna Web -, non solo per l’altissimo livello degli ospiti e delle iniziative previste, ma anche per il particolare significato che assume il concetto di libertà, e di libertà di stampa, in un momento storico così delicato come quello che stiamo vivendo, con le limitazioni che il Covid ha portato e tuttora comporta, e il ruolo sempre più cruciale che l’informazione assume in una situazione come questa”.

Ultima modifica il 02 Ottobre 2020 - 13:57

Ultimi da AngeliPress