07 Ottobre 2019 - 12:29

    Al via martedì i WeFree Days, la due giorni di San Patrignano dedicata alla prevenzione

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Oltre 2000 studenti di tutta Italia martedì 8 e mercoledì 9 ottobre saranno a San Patrignano

     

    Prevenire l’uso di droga e avvicinare gli studenti al bello della vita. E’ questo uno degli obiettivi del progetto WeFree della comunità San Patrignano, che trova il suo momento annuale di lancio nei WeFree Days, in programma martedì e mercoledì 8 e 9 ottobre in comunità. Gli oltre 2mila studenti provenienti da Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo, assisteranno agli spettacoli di prevenzione della comunità, incontrando il mondo delle istituzioni, realtà sociali provenienti da tutta Italia e personaggi dello spettacolo e dello sport con cui potranno dialogare e confrontarsi. L’evento gode dell’Alto Patronato della Repubblica, del patrocinio della regione Emilia Romagna e del Comune di Rimini, ed è realizzato grazie al sostegno di Conad e con la media partnership di QN - Poligrafici editoriali.

    Durante le due mattinate, fra le attività dedicate agli studenti, in programma gli spettacoli di prevenzione Ragazzi Permale, Lo Specchio e BackUp che San Patrignano durante l’anno scolastico porta nei teatri di tutta Italia. Sul palco alcuni ragazzi della comunità racconteranno la loro esperienza con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti sul tema dipendenze e stili di vita a rischio. Nel pomeriggio avranno poi modo di mettersi alla prova nei workshop e laboratori ideati e tenuti dai ragazzi di San Patrignano volti a far scoprire agli studenti l’importanza della cura di sé e dell’ambiente.

    Nel pomeriggio dei due giorni gli studenti potranno confrontarsi con personaggi che hanno riscattato le loro vite e che si sono affermati nei rispettivi campi professionali. L’8 ottobre incontreranno Bruno Taioli, skater italo-brasiliano, Alberto Meroni, autore del libro “Scoprirsi Down”, Gabriele Monti, attore ex ospite del Centro Minori di San Patrignano e scopriranno il nuovo libro “Sottovoci”, edito da Mondadori con i racconti finalisti del Premio Campiello per San Patrignano. Il 9 ottobre avranno invece la possibilità di incontrare Massimiliano Sechi, nato senza braccia e senza gambe, oggi campione mondiale di giochi elettronici, Simona Ventura, conduttrice tv, Simone Finetti, giovane chef ha partecipato a MasterChef Italia e a MasterChef All Stars e Didi Gnocchi, documentarista e fondatrice di 3D Produzioni.

    Mercoledì 9 ottobre, si terrà il forum dal titolo “Lotta alla tossicodipendenza: ritorno al passato o nuove sfide?”. Se negli Stati Uniti si registra una vera e propria epidemia dovuta agli oppiacei, anche in Italia stiamo assistendo a un incremento di overdose dovuto a eroina e oppioidi sintetici, specie fra i giovanissimi. Si parlerà di questo nuovo fenomeno, per capire quali possono essere le soluzioni e quale contributo possono offrire le comunità.

    Fonte: Ufficio stampa San Patrignano

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.