27 Marzo 2020 - 09:40

    Coronavirus: «Niente respiratori per i disabili». La decisione shock in più di dieci stati Usa

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Scelgono chi salvare. Una decisione agghiacciante e sconvolgente che taglia fuori dalle cure le persone più fragili e vulnerabili.

    Secondo quanto riportato già da diversi media internazionali, in Tennessee le persone affette da atrofia muscolare spinale saranno escluse dalla terapia intensiva. In Minnesota saranno tagliate fuori quelle con cirrosi epatica, malattie polmonari e scompensi cardiaci. In Michigan si darà la precedenza ai lavoratori dei servizi essenziali. Nello Stato di Washington, così come in quelli di New York, Alabama, Tennessee, Utah, Minnesota, Colorado e Oregon, i medici valuteranno anche abilità fisiche e intellettive per salvare una vita.

    A queste categorie di persone sarà per cui di fatto tolto il diritto a un respiratore in caso di Covid-19, secondo criteri guida forniti dai vari Stati ai medici degli ospedali. Criteri che prendono in considerazione anche e soprattutto disabilità di tipo intellettivo, portando così a una grossa forma di discriminazione.

    Secondo un documento intitolato Scarce Resource Management, in Alabama i «disabili psichici sono candidati improbabili per il supporto alla respirazione», mentre in Maryland e Pennsylvania viene addirittura preso in considerazione un «disturbo neurologico grave» come possibile alt ai respiratori.

    Al momento Disability Rights Washington, Self-Advocates in Leadership e The Arc of the United States hanno fatto causa allo Stato di Washington per impedire l’entrata in vigore di questi criteri. A queste tre organizzazioni se ne aggiungono un’altra dozzina che si sono appellate al governo federale.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.