31 Marzo 2020 - 16:09

    Autismo e coronavirus, un nastro blu per uscire di casa

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    La denuncia su Facebook arriva da una mamma con un figlio autistico, insultata per essere in giro con il suo bimbo a fronte delle eccezioni alle restrizioni date dalle limitazioni ad uscire per l'emergenza Coronavirus.

    Per evitare la "caccia all'untore", l'idea di un segno distintitivo: un indumento o un nastro blu che renda riconoscibile il fatto che si tratti di genitori con un figlio autistico: "La legge ci permette i nostri giri, ma la gente non capisce e giudica". Il 2 aprile sarà la Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell'Autismo. Il simbolo di questa malattia è infatti il colore blu.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.