AngeliPress

    AngeliPress

    L’appello di Mattarella per il 25 aprile: «Stessi ideali per una nuova rinascita»

    Il messaggio di Sergio Mattarella in occasione della Festa della Liberazione: «Ora più che mai è necessario rimanere uniti in uno sforzo congiunto che ci permetta di rendere sempre più forti e riaffermare i valori e gli ideali che sono alla base del nostro vivere civile. Il difficile momento che stiamo vivendo - scrive il presidente della Repubblica in un messaggio inviato, in occasione del 76esimo anniversario della Liberazione alle associazioni combattentistiche - limita le modalità di celebrazione ma desidero con uguale intensità, in questo 25 aprile, Festa della libertà di tutti gli italiani, ricordare il sacrificio di migliaia di connazionali che hanno lottato nelle fila della Resistenza. Deportati, internati, sterminati nei campi di concentramento, donne e uomini di ogni ceto ed estrazione». 

    A Gigi Covatta, per la politica e l’amicizia

    Riportiamo qui di seguito un pezzo di Marco Boato uscito su Pagina 21:

    Luigi Covatta, per tutti gli amici, più familiarmente Gigi, è morto improvvisamente domenica 18 aprile 2021. Un grande dolore, una grande perdita. Non solo per la purtroppo frammentata famiglia socialista, che lo ha riconosciuto come un punto di riferimento e come un politico e intellettuale di grande valore, soprattutto per aver rivitalizzato dal 2009 in modo eccezionale la rivista Mondoperaio, a suo tempo fondata da Pietro Nenni. Ma anche per il suo ruolo essenziale, insieme a Gennaro Acquaviva, nella Fondazione Socialismo. E inoltre per la sua figura di vice-presidente dell’associazione Libertà Eguale.

    Ma Luigi Covatta viene anche ricordato e rimpianto da quanti hanno intrecciato la loro vita e la loro storia con lui da anni più lontani, fin dalle origini del suo impegno politico e intellettuale. Anche a queste origini si riferisce la mia testimonianza di amicizia e di gratitudine, pur avendo seguito percorsi in parte diversi, ma sempre con spirito di dialogo, di confronto e di collaborazione.

    Per quanto mi riguarda, essendo quasi coetanei (lui del 1943, io del 1944), il nostro rapporto è iniziato molto prima della sua scelta socialista. Mi riferisco al suo e nostro ruolo dalla metà degli anni ’60 del secolo scorso all’interno dell’associazione di politica universitaria Intesa, che, nell’ambito dell’UNURI di allora (il parlamentino nazionale degli studenti universitari), aveva dato vita alla prima esperienza di centro-sinistra in coalizione con la sinistra dell’UGI, prima che questa formula politica cominciasse a realizzarsi sul piano politico-parlamentare nazionale.

    Per leggere l'articolo completo: https://www.pagina21.eu/a-gigi-covatta-per-la-politica-e-lamicizia/marco-boato/

    Agliardi, candidato agli Oscar come miglior canzone con Laura Pausini

    Auguri al "nostro" Niccolò Agliardi, per gli Oscar di domani, dove è candiato come miglior canzone con Laura Pausini, come autore del testo del brano «Io sì (Seen)».

    SPECIALE GR PARLAMENTO: 25 aprile

    "25 aprile: La nascita dell'autonomia e dell'emancipazione femminile in Italia deve moltissimo alle donne della resistenza"

    Domenica  25 aprile alle 14.30 sulle frequenze di Radio 1 Rai Gr Parlamento in onda uno speciale in occasione dell'anniversario della liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale. 

    Ospiti di Paola Severini Melograni, tre donne importanti che hanno saputo dare il loro contributo al ricordo attraverso diversi punti di vista. 

    Danda Santini direttore di IO Donna che ha dedicato uno spazio alle donne della resistenza; Mirella Serri giornalista e autrice del libro "Claretta l'hitleriana. Storia della donna che non morì per amore di Mussolini"e Maria Pia Bonanate giornalista e saggista. 
    La puntata è aperta da una introduzione del  direttore di Rai Giornale Radio e Radio Uno Simona Sala. 


    Per contattare la redazione dei programmi, che si potranno scaricare in podcast dal sito di Radio Rai Gr Parlamento, scrivete a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    Asili nido in Italia: presentazione online del report sui divari

    Alla vigilia della presentazione alla UE del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza nell’ambito del Next Generation EU, martedì 27 aprile alle 11.00 in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul sito di Con i Bambini saranno presentati i risultati del rapporto nazionale "Asili nido in Italia. I divari nell’offerta di nidi e servizi prima infanzia sul territorio nazionale, tra Mezzogiorno e aree interne". Il report è realizzato dall'Osservatorio #conibambini, a cura di Con i Bambini e Openpolis, nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

    Introduce: Marco Rossi-Doria, presidente di Con i Bambini. Presentazione del rapporto: Vincenzo Smaldore, Direttore editoriale di Openpolis. Commentano i dati: Chiara Saraceno, Alleanza per l’infanzia e Raffaela Milano, Direttrice dei programmi Italia-Europa di Save the Children Italia.

    Festa della mamma solidale. Al via l’iniziativa “Mamma per la vita”

    Festa della mamma solidale. Al via l’iniziativa “Mamma per la vita” a sostegno delle mamme ospiti delle comunità di accoglienza di Ai.Bi.

    Testimonial d’eccezione Rossella Migliaccio, imprenditrice, autrice di "Armocromia", esperta di immagine e fondatrice di Italian Image Institute

    Milano 20 aprile 2021 - La mamma è per la vita. Che sia di pancia o di cuore. Che ti abbia partorito o accolto da un Paese lontano o solo per un tempo limitato in affido. La mamma fin dal primo istante, sarà per sempre: sarà “mamma per la vita”, giorno dopo giorno. Mamma per sempre e allo stesso tempo mamma che si impegna per la vita, anche quella di bambini che vivono in difficoltà la loro condizione di figli.

    E proprio a loro, alle “Mamme per la vita”, è dedicata la linea di merchandising di Ai.Bi, associazione Amici dei Bambini che per la “Festa della Mamma” (9 maggio) ha ideato una linea di t-shirt, tazza e shopping bag  con un’illustrazione ad hoc : una mamma che con il suo bambino in braccio disegna idealmente un cuore. Linea di prodotti acquistabili esclusivamente sul sito della Fondazione di Ai.Bi. da oggi per tutto il mese di maggio. 

    I fondi raccolti vanno a sostegno di “Fame di Mamma”: la campagna di Amici dei Bambini e la cooperativa AIBC per dire basta all’abbandono in Italia e garantire a ogni bambino una vita in famiglia e a ogni mamma o famiglia in difficoltà un adeguato sostegno e accompagnamento per potersi prendere cura dei propri figli. Fame di mamma sostiene i Centri Servizi alla Famiglia “Pan di Zucchero” attivi sul territorio italiano e ben 15 comunità d’accoglienza: comunità e appartamenti di semi e alta autonomia per mamme in situazione di fragilità insieme ai loro figli, case di accoglienza per adolescenti e minori stranieri non accompagnati e la Family House, un’eccellenza nel campo dell’accoglienza.

    L’intento concreto dell’iniziativa “Mamma per la Vita” è quello di raccogliere fondi per l’acquisto di un pulmino necessario alla Family House per proseguire al meglio nella sua opera di sostegno alle mamme in situazione di fragilità accolte insieme ai loro bambini. La Family House è un servizio unico in Italia: una struttura dove la ferita dell’abbandono viene prevenuta e curata; una casa dove il dolore viene accolto, capito, lenito, aiutato a guarire; un intervento che mette al centro la salute del cuore e dell’anima, del bambino e della famiglia.

    “Casa, cura, protezione, ascolto, comprensione, supporto, fiducia – dice Valentina Bresciani, responsabile delle strutture di accoglienza di Aibc -: di questo hanno bisogno le mamme che, rese fragili da maltrattamenti, malattie, povertà, rischiano di abbandonare i loro figli. E questo è quello che assicuriamo aprendo le nostre braccia 24 ore su 24”.

    “Aiutare una mamma in situazione di fragilità significa far rinascere una donna felice di abbracciare i propri bambini – continua Valentina Bresciani - e poter assumere pienamente il ruolo genitoriale ed è per questo che all’interno delle nostre strutture di accoglienza si presta una particolare attenzione alla figura della mamma andando a lavorare su tre livelli: il suo essere DONNA, il suo essere MADRE e la RELAZIONE CON IL PROPRIO FIGLIO”

    Una campagna nazionale che si fregia di avere una testimonial d’eccezione: Rossella Migliaccio, imprenditrice, autrice di "Armocromia" ed esperta di immagine, fondatrice di Italian Image Institute (primo istituto in Italia dedicato alla consulenza di immagine).
    Rossella Migliaccio sosterrà la campagna prestando la sua immagine per promuovere il progetto per tutta la durata della campagna con azioni di comunicazione che la vedranno coinvolta in prima persona anche sui suoi canali social.

    “Mia madre ha scelto il mio nome dopo aver visto Via col Vento – confida Rossella Migliaccio -: ottimista e determinata come la mia eroina, penso che domani sia sempre ‘un altro giorno’. E questo è il mio augurio per le mamme accolte e sostenute da Ai.Bi ma anche per tutte le donne: avere sempre fiducia nel futuro. Rialzarsi e camminare a testa alta”

    Un nuovo bando della Fondazione CON IL SUD

    In questo anno di pandemia il volontariato ha avuto e continua ad avere un ruolo centrale di sostegno e aiuto alle comunità locali, affiancandosi in maniera efficace e spesso fondamentale al settore pubblico, soprattutto in ambito sociosanitario. Sottolineare il suo ruolo sociale e supportarne l’operatività è l’obiettivo della sesta edizione del Bando Volontariato, promosso dalla Fondazione CON IL SUD che, questa volta, propone una sperimentazione inedita. Il sostegno andrà infatti direttamente alle organizzazioni di volontariato per lo svolgimento di attività ordinarie, nelle province meridionali che hanno ricevuto meno risorse dalla Fondazione nel periodo 2007-2020: Cosenza e Vibo Valentia in Calabria, Barletta-Andria-Trani in Puglia, Sassari in Sardegna, Ragusa e Trapani in Sicilia. A disposizione ci sono 3,5 milioni di euro.

    Tutte le informazioni qui https://www.fondazioneconilsud.it/news/bando-volontariato-2021/

    LINO GUANCIALE con ‘Fuggi la terra e l’onde. Storie di mare, di porti e di speranza’.

    In esclusiva su TvLoft “Fuggi la terra e l’onde. Storie di mare, di porti e di speranza” di e con Lino Guanciale 

    Attraverso brani che spaziano da Joseph Conrad a cronisti arabi senza nome, passando per voci di migranti dei nostri giorni sino ai versi dall’Eneide virgiliana, lo spettacolo illustra sinteticamente una frastagliata, ma profonda linea di congiunzione, quella della ricerca della salvezza e della felicità attraverso la sfida al mare. La sfida dell’esploratore, del poeta e del profugo, modi diversi di scrutare l’orizzonte e studiare il vento.

    Tutta scena – Il teatro in camera

    Da Gabriele Lavia a Vinicio Marchioni, da Emanuele Salce a Lucrezia Lante della Rovere, da Andrea Scanzi a Euridice Axen, da Roberta Caronia a Paola Minaccioni, da Riccardo Rossi a Iaia Forte, da Tullio Solenghi a Lino Guanciale: questi gli artisti che calcheranno le scene per il nuovo format Tutta scena – Il teatro in camera.

    Il teatro si manifesta dove vuole, quando vuole e a chi lo sa vedere. Oggi è in lockdown e le platee sono vuote, ma la scena continua a raggiungere il suo pubblico a casa.

    Da questa esigenza, nasce l'idea di Tutta scena – Il teatro in camera, con spettacoli di grandi artisti dal 4 febbraio in esclusiva su TvLoft.

    27 aprile - "La resistenza ebraica in Europa": Presentazione del volume

    Oggi, Martedì 27 aprile alle 18.30, Anna Quarzi, Presidente dell'Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara e Amedeo Spagnoletto, Direttore del MEIS, presenteranno il volume "La resistenza ebraica in Europa" (Donzelli, 2021) assieme all'autore Daniele Susini.

    Susini, storico ed esperto di educazione alla Memoria, attraverso il suo libro  affronta una tematica cruciale per lo studio della Shoah: la reazione individuale degli ebrei all'esclusione e alla persecuzione, gli episodi di ribellione e le diverse strategie di resistenza.

    L'incontro fa parte delle iniziative del Comitato Celebrazioni 25 aprile della Prefettura e del Comune di Ferrara ed è organizzato in collaborazione con ISCO Ferrara.

    Pochi giorni per inviare un racconto al concorso “Caro Fabrizio, ti racconto di un ricordo”

    La scadenza è fissata per il 30 aprile 2021 e la presidente Caterina Migliazza invita soprattutto i giovani: “Lasciarsi andare alla dolcezza del ricordo può essere vivifico”

    Ancora pochi giorni per partecipare e inviare un racconto alla nuova edizione del concorso letterario indetto dall’Associazione “Cercando Fabrizio e…” intitolato “Caro Fabrizio, ti racconto di un ricordo”, aperto a chiunque voglia esprimere e imprimere su carta un ricordo in forma scritta o illustrata. La data di scadenza per far pervenire i racconti è infatti il 30 aprile 2021 (farà fede la data dell’e-mail). Il concorso giunto alla settima edizione è intitolato a Fabrizio ed è dedicato a chi lo ha conosciuto e a chi, pur non conoscendolo, ne è diventato amico grazie al racconto e alle testimonianze della sua storia.

    Questa settima edizione si sta rivelando sicuramente la più difficile da quando è iniziato il concorso, e questo soprattutto da un punto di vista emotivo a causa della pandemia di Covid-19. La prima a rendersi conto della complessità della situazione è Caterina Migliazza, la presidente dell’Associazione Cercando Fabrizio e… che
    infatti dichiara: “Il periodo che stiamo vivendo tutti, e penso soprattutto ai giovani e a quello che hanno dovuto rinunciare in termini di aggregazione ed esperienze, non accende immediatamente creatività e vena. Lezioni in DAD, o anche lo stesso smartworking, non conciliano certo con i momenti di riflessione. Anzi. Sono però convinta - continua Migliazza - che proprio per questo possa essere salutare, direi vivifico, lasciarsi andare alla dolcezza di un bel ricordo. La memoria è davvero qualcosa di prezioso, qualcosa capace di aiutare a creare dei punti fermi su cui eventualmente ricostruire e ripartire. La scrittura è uno strumento potente, perché con essa ci si può prendere cura proprio di quella memoria e quindi di noi stessi. Voglio quindi ringraziare coloro che si sono presi del tempo per sé e hanno voluto regalare a noi i loro ricordi. Spero che questi primi giorni di primavera di fatto di nuova apertura ispirino soprattutto i più giovani: noi davvero contiamo di leggere quanti più ricordi possibili”.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.