AngeliPress

    AngeliPress

    17 Novembre 2020 - 06:39

    #EARTH - Al via la Settimana della Scienza per le scuole (e non solo)

    Cervelli fumanti, coding per bambini, vulcani in laboratorio, droni per il restauro e poi fari puntati sui protagonisti: parola ai ricercatori!

    Come ogni anno, in attesa di venerdì 27 novembre, Frascati Scienza insieme agli eccellenti partner, propone un anticipo di quanto si potrà scoprire alla Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici. Sabato 21 novembre inizia la Settimana della Scienza del progetto EARTH, con tantissimi eventi per scuole, adulti, appassionati e curiosi. 

    Qui per scoprire il programma e prenotare.  

     


    16 Novembre 2020 - 12:34

    Iniziative Giornata Internazionale della Tolleranza 2020

    Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani in occasione della Giornata Internazionale della Tolleranza, che si celebra il 16 novembre per ricordare i principi ispiratori della Dichiarazione universale dei Diritti Umani, intende soffermarsi sulla necessità di coltivare i valori di tolleranza e solidarietà fra i giovani come antidoto all’odio e alla discriminazione.

     


    17 Novembre 2020 - 06:19

    Un'azienda di Venezia crea Make, la piattaforma gratuita per condividere le buone pratiche di innovazione sociale provenienti da tutto il mondo

    Da Onde Alte la prima piattaforma gratuita e accessibile a tutti dei progetti e delle iniziative solidali nazionali e internazionali

    Ventimiglia: "Condividere con la comunità questi progetti significa farli diventare fonte di ispirazione per la diffusione di iniziative che possano fare del bene a noi stessi, all'ambiente e alla società.”

    16 Novembre 2020 - 11:50

    Maria Pia Di Nonno ha aperto la seconda edizione del progetto "Vista sull’Europa” con l’iniziativa “Stand Up Women!”

    Partita ieri la seconda edizione del progetto "Vista sull’Europa” con l’iniziativa “Stand Up Women!” promossa dai Comuni di Formigine, Maranello, Fiorano e Prignano sulla Secchia. Si tratta di quattro incontri, quest’anno in streaming sulla pagina Facebook del progetto e sul canale YouTube dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, un workshop di videomaking e un’installazione itinerante, per conoscere le Madri fondatrici d’Europa e parlare delle donne di oggi alle prese con la pandemia mondiale. Maria Pia Di Nonno ha aperto con un dibattito sul ruolo delle donne nelle istituzioni europee

     


    17 Novembre 2020 - 06:41

    Disabilità e mobilità: un aiuto concreto arriva da Giusy Versace e PMG Italia

    Nel comune di Corigliano-Rossano (CS) Giusy Versace e l'azienda bolognese hanno consegnato alla cooperativa I Figli della Luna un mezzo di trasporto per persone anziane e con disabilità.


    17 Novembre 2020 - 05:34

    FONDO PER LA RISTORAZIONE, CONFAGRICOLTURA: DA DOMENICA LE AZIENDE POTRANNO PRESENTARE LE RICHIESTE. TRA I BENEFICIARI ANCHE GLI AGRITURISMI

    Le domande possono essere presentate online sul “Portale della ristorazione” (www.portaleristorazione.it) da domenica 15 novembre e presso gli uffici postali. C’è tempo fino al 28 novembre.

     


    17 Novembre 2020 - 05:24

    GLI ITALIANI E LA POVERTÀ EDUCATIVA MINORILE NELL’ERA COVID

    In vista della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Mercoledì 18 novembre alle ore 15.30 si terrà on line sul sito www.conibambini.org la presentazione dell’indagine “Gli italiani e la povertà educativa minorile nell’era Covid. Vissuti, percezioni, bisogni emergenti dell’opinione pubblica”. La ricerca, realizzata dall'Istituto Demopolis, è stata promossa dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

    I risultati dell’indagine saranno presentati dal direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento. Ne discuteranno Carlo Borgomeo, Presidente di Con i Bambini; Stefano Buffagni, Presidente del Comitato di Indirizzo Strategico del Fondo; Francesco Profumo, Presidente di Acri; Claudia Fiaschi, Portavoce del Forum nazionale del Terzo Settore.


    16 Novembre 2020 - 07:13

    Stefano Disegni, prosegue la serie di tre tavole su Chernobyl: ecco la seconda

    Da inizio novembre stiamo pubblicando alcune vignette di Stefano Disegni sul nostro portale Angelipress. Le vignette sono state realizzate per il programma televisivo in onda su Rai 2 la domenica "O anche no", condotto da Paola Severini Melograni, con tema l'inclusione, la solidarietà e la diversabilità. Qui la seconda di una serie da tre tavole su Chernobyl.

    16 Novembre 2020 - 07:10

    Messaggio del Cardinale Bassetti: “Ringrazio quanti mi sono vicini con la preghiera e l’affetto”

    Il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, esprime gratitudine - con un messaggio dall’Ospedale - a quanti gli sono vicini, in questo momento di prova, con la preghiera e l’affetto. “Nel tardo pomeriggio di venerdì 13 novembre – riferisce oggi la Direzione Sanitaria nel bollettino quotidiano - il Cardinale è stato trasferito dalla struttura di Terapia Intensiva 2 alla degenza ordinaria di Medicina d’Urgenza COVID 1. Si conferma il lieve miglioramento osservato ieri. Buoni i parametri respiratori e cardiocircolatori. Continua ossigenoterapia e restante piano di trattamento”. Di seguito il messaggio del Cardinale Presidente:

    Desidero ringraziare il Signore per essermi accanto, con la Sua misericordia, in questo momento di prova. Ringrazio l’Azienda Ospedaliera di Perugia “Santa Maria della Misericordia” e il personale sanitario che si stanno prendendo cura di me e di quanti sono ammalati. Ringrazio quanti mi sono vicini con la preghiera e l’affetto. Raccomando a tutti di continuare a pregare per quanti soffrono e vivono situazioni di fatica. Affido tutti alla Madre di Dio, Maria, perché interceda per i suoi figli.

    Gualtiero Cardinale Bassetti, Arcivescovo di Perugia – Città della Pieve, Presidente della CEI

    15 Novembre 2020 - 05:20

    Rebecca Zoe De Luca: “La DAD, una misura necessaria, ma non per questo meno triste”

    Sono ormai tre settimane che noi sciagurati studenti delle superiori siamo in DAD, una misura sicuramente necessaria, ma certamente non per questo meno triste. Sì, perché la didattica a distanza è oggettivamente triste, non starò neanche a parlare del livello di apprendimento, è sempre scuola e, se presa seriamente ed organizzata bene, di certo si può imparare. La tristezza della DAD consiste nella mancanza di tutta quella atmosfera, quell’ambiente che si crea se si ha la fortuna di far parte di una bellissima classe come la mia. In questi ultimi giorni, devo ammettere, che la nostalgia ha iniziato a farsi sentire: sono quelle piccole cose, a cui prima magari non facevo neanche caso a mancarmi. Le buche di Via Orti, persino i monopattini parcheggiati sempre in mezzo al marciapiede, le facce dei miei compagni distrutti di prima mattina, le luci accecanti del neon ed anche i pianti isterici di alcuni miei compagni - che prima non riuscivo a concepire e che, trovavo irritanti - la puzza di fumo davanti a scuola ed il venditore ambulante sempre sorridente che mi saluta sempre per nome, l’inimitabile Musta. Onestamente trovo la DAD molto più stancante rispetto alla scuola in presenza. Non solo passiamo ore e ore seduto davanti ad uno schermo - io seduta lo sono sempre - ma anche studiare diventa più pensante. Il fatto è che non si riesce mai a staccare veramente il cervello, cosa che, prima, in un modo o nell’altro, si faceva. La cosa peggiore sono i problemi di connessione, la voce metallica che va e viene e il continuo essere buttato fuori dalle lezioni - per riconnessione - senza apparente motivo. Molti professori purtroppo sono fermamente convinti che i famosi problemi di connessione siano delle scuse per non partecipare alle lezioni. Certo, c’è anche qualcuno che ne approfitta, i così detti ‘fantasmini’, come li chiamiamo io e i miei amici, ovvero coloro che, per ragioni ignote a noi comuni mortali, spariscono ogni qualvolta venga, anche solo per sbaglio, pronunciato il loro nome. Anche in DAD i professori sono sempre una certezza - escludendo i momenti in cui ci dicono che dovremo convivere per sempre con il virus e che le nostre vite non torneranno mai più ‘normali’ - è incredibile come anche con uno schermo frapposto e una pandemia globale in corso, riescano a metterci in soggezione per una semplice interrogazione. DAD o non DAD l’ansia, in quinta ginnasio ed in particolare nella mia classe, regna sempre sovrana.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.