Stampa questa pagina
31 Marzo 2020 - 16:09

Autismo e coronavirus, un nastro blu per uscire di casa

Vota questo articolo
(0 Voti)

La denuncia su Facebook arriva da una mamma con un figlio autistico, insultata per essere in giro con il suo bimbo a fronte delle eccezioni alle restrizioni date dalle limitazioni ad uscire per l'emergenza Coronavirus.

Per evitare la "caccia all'untore", l'idea di un segno distintitivo: un indumento o un nastro blu che renda riconoscibile il fatto che si tratti di genitori con un figlio autistico: "La legge ci permette i nostri giri, ma la gente non capisce e giudica". Il 2 aprile sarà la Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell'Autismo. Il simbolo di questa malattia è infatti il colore blu.

Ultimi da AngeliPress