Stampa questa pagina
16 Gennaio 2003 - 14:44

Comitato per la foresta dei giusti

Vota questo articolo
(0 Voti)
A Milano, agli inizi del 2000, da un'idea di Gabriele Nissim e di Pietro Kuciukian, nato un gruppo di ricerca e di riflessione sul tema dei giusti. Ne fanno parte alcuni intellettuali (scrittori, saggisti, insegnanti, traduttori, ricercatori) che condividono un'idea di fondo: nella storia dell'umanit e nel comportamento degli uomini, accanto al Male, indagato e visibile, presente anche il Bene. Questo gruppo di ricerca si costituito come Comitato promotore della Foresta dei Giusti e intende impegnarsi per mantenere vivo il ricoro dei giusti attraverso la creazione di luoghi della memoria ove vengono piantati alberi simbolicamente riferiti agli atti di bene compiuti da coloro che, di fronte al male, in particolari situazioni storiche, non hanno voluto rinunciare alla propria dignit e umanit . La storia del novecento segnata dai peggiori crimini contro l'umanit , frutto della "barbarie legale". della "bont umana fuorilegge" che il Comitato per la Foresta dei Giusti intende occuparsi. Un obiettivo del Comitato la valorizzazione delle azioni "giuste", risultato di scelte che tendono ad ostacolare il male l dove si manifesta. Ricordare significa opporsi con atti di conoscenza all'indifferenza, e insieme impegnarsi per costruire un futuro diverso. Ci sono state e ci possono essere situazioni in cui gli uomini, avvertendo una incompatibilit morale rispetto alla realt , hanno reagito con l'autonomia di pensiero e con il coraggio civile, spesso a rischio della vita, per salvare altre vite o la propria dignit , per difendere la verit e la memoria.
Ultima modifica il 16 Gennaio 2003 - 14:44

Ultimi da AngeliPress