Stampa questa pagina
31 Agosto 2020 - 07:29

Con le pietre si possono costruire muri o ponti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nizaar Ali Badr, artista siriano, con le pietre crea le sue opere d’arte che raccontano la storia antica e recente del suo popolo. E quella di oggi è una storia fatta di persone costrette a fuggire.

Alcune di queste sculture raccontano, grazie alla penna di Margriet Ruurs, scrittrice per l’infanzia, la storia di Rama nel libro ‘Passi di Pietra’. Quest’anno il libro e le immagini delle opere di Nizaar sono state scelte per illustrare il messaggio di papa Francesco per la prossima giornata dei migranti. Una storia per bambini potente, raccontata in prima persona da una bambina in fuga con la sua famiglia. Una storia che parla di sogni, di radici, di guerra, di fuga e di accoglienza. Quella che va praticata, osata, anche ora. Soprattutto ora. Un messaggio ugualmente potente come quello di papa Francesco, perché la Salvezza fu portata da un bambino nato in una famiglia di profughi. E per chi crede questa è verità. È Vangelo. Culture diverse che si incontrano con linguaggi diversi per invitare tutti a costruire ponti. Ci piace condividere con ognuno di voi questo progetto che ci ha visti collaborare con la Fondazione Migrantes, nelle settimane e i mesi del lockdown quando avvertivamo che ‘andrà tutto bene’ includeva anche i migranti e che avremmo avuto più bisogno di costruttori di ponti, non di muri, dopo. Cioè ora.

AngeliPress

Ultimi da AngeliPress