Oggi pomeriggio alle ore 16:00 in live streaming


    Lavorano nei campi e al frantoio, ma si occupano anche del marketing e delle vendite: è il progetto dell’azienda agricola Santissima Annunziata di San Vincenzo (Livorno) per l’istituto penitenziario dell’isola 


    In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre), l'Osservatorio indifesa di Terre des Hommes e ScuolaZoo rende noti i dati dell'ultima ricerca, condotta su 5.700 adolescenti e giovani di età compresa tra i 13 e i 23 anni. Ragazze e ragazzi hanno le idee chiare: la violenza non è solo stupro, ma anche pressioni psicologiche, discriminazioni nei luoghi di studio e di lavoro, commenti sessisti sui social, bullismo e cyberbullismo, revenge porn. E la scuola non è sentita come luogo sicuro o in cui trovare conforto, ma è qui che 5 ragazzi su 10 dedicherebbero almeno un'ora a settimana per impegnarsi in prima persona nella lotta alla violenza di genere e di orientamento sessuale.


    Un’esperienza a sostegno del Centro Benedetta D’Intino. Si tratta di un viaggio esclusivo e per pochi intimi alla scoperta della città di Milano: una visita guidata del Museo del Duomo, aperto appositamente, che vi svelerà aneddoti e storie inedite e permetterà di ammirare opere d’arte uniche e dettagli sconosciuti del monumento che rappresenta, da sempre, la città di Milano.

    Al termine della visita, oltre alle emozioni che il viaggio nel cuore di Milano avrà suscitato, ci sarà un dono speciale, che renderà ancora più unico l’evento: un’opera esclusiva a edizione limitata e numerata, firmata dall’Autore, del fotografo milanese Giovanni Gastel, in ricordo della serata.

    L’evento Nel cuore di Milano. Un viaggio inedito tra le radici della città si terrà giovedì 26 novembre 2020, dalle 19.00 alle 21.00, presso il Museo del Duomo di Milano. L’accesso avverrà dalla Chiesa di San Gottardo in Corte, in Via F. Pecorari 2.

     

    Per la giornata contro la violenza sulle donne del 25 novembre, Giulio Perrone editore in libreria con "La forza delle donne" di Adriana Pannitteri, presentato l'11 novembre scorso sul canale web del Senato.

    Maria Grazia è un’adolescente siciliana che sogna di fare la giornalista e la scrittrice. Dal suo incontro con Veronica, la mamma di Giulietta tragicamente uccisa dal suo compagno, nasce un racconto delicato e drammatico allo stesso tempo. Quella con Veronica diventa un’amicizia singolare tra una ragazza piena di curiosità e di interrogativi sulla vita e una donna adulta spezzata dalla sofferenza ma estremamente coraggiosa. Solo la forza e la determinazione consentono a Veronica di affrontare la perdita di sua figlia e di assumersi le responsabilità di nonna e di mamma allo stesso tempo. Deve infatti accudire la nipotina di soli 4 anni accompagnandola nel dolore ma anche nella speranza di poter lottare per un futuro nel quale le donne possano essere libere di scegliere senza subire violenze.

    In questa età di mezzo che è l’adolescenza. Il libro fotografa quell’età di mezzo che è l’adolescenza con tutte le sue contraddizioni e le paure, gli amori, l’importanza dell’amicizia e i sogni che non devono mai morire.

    Adriana Pannitteri è giornalista e lavora al tg1 Rai per il quale ha seguito come inviata i casi più scottanti di cronaca. Ha pubblicato tra gli altri i saggi: Madri assassine, diario da Castiglione delle Stiviere (Gaffi 2006), La vita senza limiti con Beppino Englaro

    (Rizzoli 2009 e successivamente edizione Bur ; a questo libro è liberamente ispirato il film di Marco Bellocchio “Bella addormenta”) e il romanzo: Cronaca di un delitto annunciato sulla problematica del femminicidio (L’asino d’oro 2017). Attualmente lavora al tg1, conduce le edizioni del mattino ed è incardinata come vicecaporedattrice nella redazione coordinamento che cura la messa in onda dei telegiornali.

    Da inizio novembre stiamo pubblicando alcune vignette di Stefano Disegni sul nostro portale Angelipress. Le vignette sono state realizzate per il programma televisivo in onda su Rai 2 la domenica "O anche no", condotto da Paola Severini Melograni, con tema l'inclusione, la solidarietà e la diversabilità. Qui la prima di una serie da tre tavole sul maestro Ezio Bosso. Proseguiremo nei prossimi giorni con altre tavole.

    23 Novembre 2020 - 06:42

    Il Cardinale Bassetti negativo al COVID-19

    Scritto da

    Il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, è risultato negativo al tampone per la ricerca del COVID-19. La sua convalescenza prosegue al Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, dove è ricoverato da giovedì 19 novembre.

    Dopo la positività riscontrata il 28 ottobre scorso, il Cardinale Presidente era stato ricoverato presso l’Azienda Ospedaliera di Perugia “Santa Maria della Misericordia” il 31 ottobre e qui era stato sottoposto alle terapie del caso fino al trasferimento, nella notte tra il 2 e il 3 novembre, nella struttura di Terapia Intensiva 2. Nel tardo pomeriggio di venerdì 13 novembre, il Cardinale era stato trasferito nuovamente alla degenza ordinaria di Medicina d’Urgenza COVID 1 e poi dimesso il 19 novembre.

    Il Cardinale Presidente esprime gratitudine a tutto il personale sanitario che si è preso e si sta prendendo cura di lui e di tutti gli ammalati e a quanti gli sono vicini con la preghiera e l’affetto. Nel rendere grazie al Signore, continua a pregare per tutti coloro che si trovano nella prova e nella sofferenza, nella certezza che il Padre misericordioso non abbandona mai i suoi figli.

    L’impresa sociale Con i Bambini, interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD, ha presentato il rapporto “Gli italiani e la povertà educativa minorile nell’era Covid”. L’indagine, realizzata da Dempolis per Con i Bambini, rivela che per i due terzi degli italiani, a pagare il prezzo degli effetti a lungo termine dell’emergenza Coronavirus, saranno i più piccoli. Il rapporto è stato lanciato in vista della giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che è stata celebrata il 20 novembre.

    A questo link info, dati e video della presentazione:

    https://www.fondazioneconilsud.it/news/poverta-educativa-e-covid-la-percezione-degli-italiani/

    I canali TV della Camera dei Deputati, fino a domenica 22 novembre, in occasione della giornata dell’infanzia, trasmetteranno il documentario “La luce dentro”, per la regia di Luciano Toriello, che affronta il tema della genitorialità vissuta dietro le sbarre. Il film è prodotto da Fondazione CON IL SUD e Apulia Film Commission, tramite il bando Social Film Fund con il Sud.

    Qui maggiori informazioni e programmazione:
    https://www.fondazioneconilsud.it/news/giornata-dellinfanzia-la-luce-dentro-sui-canali-della-camera-dei-depuatati/

    Qui di seguito il disegno di legge PD per la Riforma della Rai, nella sua versione bollinata, presentato in Senato, come prima firma, dalla senatrice Valeria Fedeli. Di seguito un estratto dei contenuti dell’iniziativa.

    "Affidare proprietà, scelta delle strategie e dei vertici operativi della Rai a una Fondazione garante dell’autonomia da governo e partiti, del rispetto del contratto di servizio, del compito di tutela e rappresentanza dell’utenza, della gestione efficiente e trasparente delle società controllate e delle risorse che devono essere certe e ben programmate".

    "Per essere all’altezza della sfida del cambiamento, per accompagnare il Paese attraverso le profonde trasformazioni che lo stanno percorrendo e alle quali l’emergenza Covid ha impresso una fortissima accelerazione, la Rai deve cambiare se stessa, deve ripensare e rafforzare i propri strumenti e organizzazione, rilanciare la sua missione di servizio pubblico indipendente dalla lottizzazione partitica, autonomo, autorevole, plurale, efficiente, multimediale, di respiro europeo e internazionale. Siamo nel pieno di una rivoluzione digitale che sta modificando paradigmi, modelli e forme di organizzazione sociale, del lavoro, della comunicazione e produzione artistica, culturale, scientifica. La Rai deve essere in grado di veicolare questa trasformazione".

    "La Rai deve investire sulla sua autorevolezza e su una specificità e diversità molto forte. Far vivere, e quindi dare voce, corpo, racconto ai valori riconosciuti nel contratto di servizio e quindi la parità, il superamento del gender gap, delle discriminazioni, degli stereotipi soprattutto nella rappresentazione della donna e dei ruoli femminili investendo anche nell’empowerment femminile in azienda. Sostenibilità, innovazione, inclusione: questi sono gli asset su cui deve essere costruita l’offerta".

    Valeria Fedeli

    Oggi, 21 novembre, è la giornata della tv, ovvero il World Tv Day, la Giornata istituita dalle Nazioni Unite nel 1996, per ricordare l’importanza del piccolo schermo nello sviluppo economico e sociale del pianeta, giunta alla sua 24esima edizione.

    Tema scelto per il 2020 è ‘Tv makes a difference!’. A partire dal tema è stato realizzato un uno spot dedicato, che vuole concentrarsi su come la tv ha contribuito alle trasformazioni sociali, mettendo in luce i temi sempre più attuali come ingiustizia razziale, i cambiamenti climatici, i diritti delle minoranze. Senza dimenticare il ruolo assunto dal mezzo nel raccontare la pandemia. 

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.