Cattive notizie

    Cattive notizie (645)

    Con una sentanza votata all'unanimità la Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato l'Italia per non aver fornito una adeguata assistenza scolastica ad una bambina di Eboli (SA), affetta da una forma di autismo, nei primi anni della scuola primaria, costringendo i genitori a provvedere privatamente al reclutamento di un insegnante di sostegno. Così, il 24 novembre del 2015 hanno deciso di presentare ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo.

    La Corte ha ritenuto che il nostro Paese debba pagare un risarcimento ai genitori della bambina, respingendo le ragioni portate in giudizio dall'Avvocatura di Stato che motivava la mancata erogazione del trattamento differenziato sulla base delle restrizioni in termini di risorse previste dalla legge di stabilità 2011. Inoltre, la Corte ha accertato la violazione dell'articolo 14, Divieto di discriminazione, in combinato con l'articolo 2, Diritto all'istruzione, sanciti dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

    Per una famiglia che ha ottenuto giustica, però, sono ancora molte quelle lasciate sole ad affrontare tutte queste difficoltà. Secodo l'ultimo rapporto dell'Istat sull'inclusione scolastica, il 6% circa delle famiglie ha presentato ricorso al Tar per vedersi assegnate le ore di sostegnate di cui i propri figli necessitano. E la situazione diventa ancora più drammatica al Sud dove si arriva a oltre il 10%.

    04 Marzo 2020 - 13:49

    Ricordo di Ivo Cilesi

    Ivo Cilesi è morto in ospedale, era uno dei i massimi esperti nella lotta all'Alzheimer e aveva ideato e diffuso la doll-therapy e terapia del viaggio.
     

    L’umanità usa il doppio dei terreni per gli allevamenti di quelli usati per le coltivazioni, un disastro ecologico in corso da millenni. Ora, per la prima volta nella storia, lo spazio dedicato alla pastorizia è in declino in tutto il mondo: non per un ridotto consumo di carne e latte - globalmente in aumento - ma per la maggiore efficenza produttiva. 

    Nell’ottobre 2019 l’Italia ha esportato armi e munizioni in Turchia per 25,8 milioni di euro, proprio nel mese in cui è stata lanciata l’offensiva turca in Siria, nei primi dieci mesi dello scorso anno l’export complessivo ha toccato quota 102 milioni di euro.

    "Il fenomeno delle aggressioni agli operatori sanitari si sta intensificando negli ultimi anni, e riguarda tutte le regioni italiane, non solo Napoli. Io penso che alla base ci sia un problema culturale" dice la sottosegretaria alla Sanità, Sandra Zampa.

    Il rapporto di di Actionaid e Opepolis denuncia la sparizione dei piccoli centri (CAS) per l’accoglienza diffusa e rivela il rifiuto del Terzo Settore a diventare mero controllore dei migranti.

     
    Orbassano (TO), una donna di 85 anni ha ucciso la figlia disabile e poi ha tentato il suicidio assumendo alcuni farmaci. A scoprire la terribile tragedia il marito della donna anziana e padre della vittima.
     

    Addio a Piero Terracina, morto a 91 anni, deportato ad Auschwitz all'età di sedici anni, Pietro era uno degli ultimi sopravvissuti italiani.

    'Il ruolo pubblico di una moglie in Italia, impone la riservatezza, un equilibrio molto complesso da raggiungere...' raccontava Maria Pia Tavazzani Fanfani ne 'Le mogli della Repubblica' di Paola Severini Melograni.

    Page 1 of 47

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.