16 Marzo 2020 - 20:57

    Coronavirus, un clochard non può stare a casa ma fioccano le multe

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Coronavirus, un clochard non può stare a casa ma fioccano le multe.

     

    In Italia “stanno iniziando a fioccare i verbali redatti ai senzatetto per violazione dell’articolo 650 del Codice penale”, non avendo rispettato l’obbligo di restare in casa per contenere la diffusione del coronavirus. Pero’ si tratta di persone che, per definizione, una casa non ce l’hanno.

    A rilanciare l’sos su questa particolare situazione e’ l’associazione Avvocato di strada, con un appello indirizzato al premier Giuseppe Conte, ai presidenti di Regione e ai sindaci “perche’ intervengano al piu’ presto, ognuno in base alle proprie competenze, e nessuno venga lasciato solo. Per il bene di tutti“.

    Per Avvocato di strada “bisogna occuparsi, e in fretta, di chi non ha un tetto sulla testa ed e’ costretto a vagare per le citta’. Diciamo da piu’ di 20 anni che chi vive in strada ha bisogno di una casa e di una residenza per potersi curare ma oggi, ai tempi del coronavirus, queste necessita’ assumono una drammatica urgenza“.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.