02 Ottobre 2020 - 11:55

    Elena Vivaldi: la ricercatrice italiana che rappresenterà il nostro Paese nel pool della Commissione Europea in tema di persone con disabilità

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    La ricercatrice di DIritto costituzionale dell'Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, Elena Vivaldi, rappresenterà l'Italia nel pool di esperti della Commissione Europea in tema di persone con disabilità. Si occuperà di stilare i rapporti nazionali che aiuteranno la Commissione e il Parlamento europeo nel costruire le politiche europee riferite a persone con disabilità, con l'aiuto dei colleghi nell'area di ricerca Power, all'interno dell'Istituto DIrpoli (Diritto, Politica e Sviluppo).

     

    “Scambiare buone prassi a livello europeo e raccogliere dati, anche se i contesti normativi, culturali e di welfare sono diversissimi e non si può puntare a un’omogeneizzazione, ma utilizzare questo scambio per indirizzare le politiche nazionali sotto la cornice della ‘Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità’, sottoscritta dall’Unione europea. Costruire politiche europee sul tema e lavorare sull’implementazione delle leggi”. Queste le parole della ricercatrice riguardo al suo nuovo incarico.

    Secondo le stime il 20 per cento della popolazione europea oggi presenta una qualche disabilità e, pertanto, per l’Unione Europea è indispensabile l’acquisizione di un quadro di conoscenze precise e dettagliate dei singoli contesti nazionali. In vista di questo obiettivo, l’Unione europea ha lanciato una call per “acquistare” competenze di cui è sprovvista, rivolgendosi a consorzi composti da ricercatori, ricercatrici, da esperte e da esperti di tutti i suoi Paesi. 

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.