Stampa questa pagina
19 Giugno 2020 - 05:44

Il 20 giugno il Torino Pride illuminerà la rete con i colori dell’arcobaleno

Vota questo articolo
(0 Voti)

#LaSicurezzaDeiDiritti - In occasione del primo pride digital della storia di Torino anche la Mole Antonelliana sarà rainbow

In città anche una raccolta alimentare per le fragilità del territorio a cura del Torino Pride e vari eventi collaterali

Molti i protagonisti e le protagoniste della staffetta on line per i diritti LGBTQI sui canali social del Torino Pride fra cui Vladimir Luxuria, i rettori Geuna e Saracco, Oscar degli Statuto, ConiglioViola e tant* altr*

Il 20 giugno il Torino Pride non potrà invadere pacificamente con i suoi colori le strade del capoluogo torinese, come già annunciato il 6 aprile scorso, al fine di tutelare la salute di tutte e tutti. La manifestazione simbolo dell’orgoglio LGBTQ+ si trasferisce quindi sul web con l’hastag #LaSicurezzaDeiDiritti.

Come si potrà partecipare all’evento digital?

A partire dalle 15 del 20 giugno chiunque è invitato a condividere sui propri canali social, con gli hastag #LaSicurezzaDeiDiritti e #TorinoPride e taggando l’evento Facebook dedicato, ogni contributo con cui si sentirà di partecipare in prima persona al pride: selfie, foto, video, testi, dando spazio alla propria fantasia.

Il PrideTalk

A celebrare questa importante giornata ci saranno anche varie personalità del mondo della cultura, dell’informazione, dell’arte e dell’istruzione che hanno accettato l’invito del Torino Pride di partecipare a una staffetta on line per i diritti. Dalle 15 alle 18, attraverso la piattaforma di GayDay2, che da anni informa ed intrattiene la comunità, andrà in onda il primo PrideTalk in live su Facebook. Interverranno molti ospiti in diretta, verranno trasmessi video interventi e saranno date informazioni sugli scenari LGBT del terzo millennio. Fra i protagonisti: Vladimir Luxuria, i rettori Geuna e Saracco, Oscar degli Statuto, ConiglioViola, Monica Carocci, Pierluigi Pusole e tanti altri e tante altre.

#LaSicurezzaDeiDiritti

“Questo momento, anche se principalmente sul web, è necessario per mantenere viva l’attenzione, anche durante l’emergenza COVID, sui passi che è ancora necessario compiere per vedere davvero riconosciuti i diritti di tutte e tutti. Sono molte le rivendicazioni che abbiamo incluso in un documento politico che ispira questa manifestazione e tutto il capillare lavoro che il Torino Pride e le associazioni compiono durante tutto l’anno” dichiara Giziana Vetrano coordinatrice del Torino Pride.

La Mole Arcobaleno

Sempre il 20 giugno, grazie alla Città di Torino e ad Iren, anche la Mole Antonelliana si tingerà dei colori dell’arcobaleno. Un segno tangibile per dimostrare quanto Torino sia una città all’avanguardia nella lotta per i diritti.

La Raccolta alimentare

I volontari del Torino Pride organizzano una campagna di raccolta cibo che verrà donato tutto alla rete Torino Solidale. Si chiede a tutte e tutti coloro che avrebbero voluto partecipare alla parata di portare 6 prodotti alimentari confezionati (pasta, riso, scatolame, biscotti, eccetera) come i colori dell’arcobaleno LGBTQ+. Si potrà contribuire, però, anche con un solo prodotto. Nella giornata del 20 giugno saranno organizzati due punti di raccolta: sotto i portici in piazza Vittorio Veneto e in Piazza XVIII Dicembre di fronte alla vecchia Stazione di Torino Porta Susa.

Informazioni più dettagliate sui canali social del Torino Pride.

Il Fumetto per il Torino Pride

La fumettista e graphic designer Rèn ha disegnato, per il pride virtuale, un fumetto ispirato al claim #LaSicurezzaDeiDiritti che verrà diffuso sulle pagine del Torino Pride sempre il 20 giugno.

Gli eventi collaterali

Come ogni anno il Pride ispira vari appuntamenti. Sono molte, infatti, le realtà che organizzano eventi dedicati all’orgoglio LGBTQI, il cui ricco calendario è in continuo aggiornamento.

Sino a fine mese, OFF Topic (via Pallavicino 35) celebra il Torino Pride 2020 con l'esposizione dei manifesti che hanno accompagnato la manifestazione dal suo esordio, nel 2006. Per la prima volta è possibile vedere le  affiches  e le grafiche del Torino Pride tutte insieme e in un unico luogo (ingresso è libero, negli orari di apertura di OFF TOPIC e in osservanza delle disposizioni COVID19. Info 011 0601768, Whatsapp 379 1039198).

In occasione del mese del Pride il portale Streeen (www.streeen.org) propone una rassegna di video firmati dalla coppia di pionieri del cinema LGBTQ+ Giovanni Minerba e Ottavio Mai. I lavori saranno visibili tutti i venerdì di giugno e il 20, verrà proiettato Pride 80, un documento storico, realizzato dal Fuori che testimonia gli albori delle lotte LGBTQ+ in Italia.

Sabato 20 giugno, invece, alle 11.00, in piazza Adriano, l'inaugurazione della Panchina Arcobaleno #PeaceAndPride e degli alberi di Eva e Adamo.

II 25 giugno alle 21 al Bunker, la serata tra musica e letteratura per celebrare lo scrittore e attivista Binyavanga Wainaina, nel contesto del festival creativAfrica.

Infine il 26 giugno l’edizione straordinaria del city walking tour Tuttaltrastoria promosso dall’associazione Quore: una passeggiata arcobaleno alla scoperta di 12 illustri personaggi torinesi: per conoscere vicende inaspettate e storie spesso occultate dalle bibliografie ufficiali e dagli studiosi (18.15, piazza San Carlo. Biglietto: 10 €.  Il tour accoglie fino a un max di 15 partecipanti, che dovranno indossare la mascherina e osservare le misure di distanziamento fisico. Il ricavato sarà devoluto a TOHOUSING, progetto di accoglienza per persone LGBTQ+ in difficoltà).

Ultimi da AngeliPress