14 Luglio 2006 - 09:52

    Lo scrittore David Grossman scende in campo per difendere l'attacco di Israele contro il Libano

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    L'obiettivo è quello di creare una nuova realtà pacifica lungo la frontiera fra i due Stati

    “Nessuna nazione al mondo potrebbe tacere e abbandonare i propri cittadini al loro destino dopo aver subito l'attacco di uno Stato vicino, sferrato peraltro senza alcuna provocazione da parte sua”. Con queste parole potrebbe riassumersi il pensiero di David Grossman, 52 anni, uno dei più noti scrittori israeliani, intervenuto per dire la sua e difendere la posizione di Israele sull'attacco subito da parte degli Hezbollah libanesi.

    Grossman, noto anche per aver assunto spesso posizioni pacifiste, ci tiene a sottolineare come Israele, ritiratasi nel 2000 dal Libano, abbia da quel momento cominciato a subire gli attacchi degli Hezbollah, la cui forza militare è ulteriormente aumentata con l'aiuto di Siria e Iran negli ultimi anni.

    In sostanza, spiega ancora Grossman, l'attacco dei giorni scorsi di Israele, altro non è che un tentativo di difendersi e di minare la forza non tanto di uno Stato (il Libano), quanto di un'entità militare (gli Hezbollah), responsabile di aver messo in piedi i razzi Katiusha che sono costantemente puntati sulle città e sui villaggi israeliani.

    L'intenzione dello Stato ebraico è dunque non tanto quella di rispondere agli attacchi degli Hezbollah (i cui membri siedono nel Parlamento libanese e partecipano alle decisioni politiche dello Stato), quanto quello di creare una nuova realtà pacifica lungo la frontiera con il Libano, allontanando i guerriglieri di questo movimento che attentano ripetutamente alla sicurezza dei suoi cittadini e dell'intera regione.

    Ultima modifica il 14 Luglio 2006 - 09:52

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.