04 Settembre 2006 - 05:38

    Ottimo successo ieri per la settima Giornata europea della cultura ebraica

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    Da Mantova all'Ungheria tutti i centri che hanno aderito all'iniziativa

    Grande successo di pubblico ieri 3 settembre per la settima edizione della Giornata europea della cultura ebraica che ha interessato 55 località italiane e ben 30 Paesi europei: In Italia, la città capofila è stata Modena, dove la presenza della comunità ebraica coincide con i primi insediamenti di epoca romana. Una presenza millenaria, discreta, coesa con le società contemporanee di ogni epoca: uomini e donne che semplicemente vivevano e lavoravano offrendo il loro personale contributo alla società.

    Le altre località italiane che hanno aderito alla settima edizione della Giornata sono: Ancona, Asti, Biella, Bologna, Bova Marina, Bozzolo, Carmagnola, Carpi, Casale Monferrato, Cherasco, Cuneo, Fermo, Ferrara, Finale Emilia, Fiorenzuola D'Arda, Firenze, Genova, Gorizia, Ivrea, Livorno, Lugo di Romagna, Mantova, Merano, Milano, Moncalvo, Mondovì, Monte San Savino, Napoli, Ostia, Ostiano, Padova, Parma, Pesaro, Pisa, Pitigliano, Pomponesco, Reggio Emilia, Roma, Sabbioneta, Saluzzo, San Nicandro Garganico, Senigallia, Siena, Siracusa, Soncino, Soragna, Torino, Trani, Trieste, Urbino, Venezia, Vercelli, Verona, Viadana.

    “La presenza ebraica in Italia risale a oltre duemila anni fa e in questi secoli ha lasciato traccia in ogni regione di Italia, dalla Sicilia all'Alto Adige: come il Mikwè di Siracusa, scavato nel sottosuolo, di origine bizantina, o il Cimitero di Ancona, oggetto di un recupero straordinario in questi ultimi anni si legge nel sito dell'Ucei. Come la seicentesca sinagoga di Reggio Emilia prossima al recupero, città che divide con Modena gli oneri e gli onori di essere la capofila delle manifestazioni italiane. Ma anche, per continuare a fare solo degli esempi, le straordinarie sinagoghe di Venezia, città che ha il dubbio merito di aver inventato la parola ghetto.

    “Degli ebrei si dice spesso che sanno da dove vengono ma la rapidità dei cambiamenti rende difficile fare previsioni sul futuro per loro come per gli altri: per questo il titolo è un gerundio in corsa stradefacendo.

    “Strade facendo, itinerari ebraici è quindi una proposta di luoghi e di curiosità, un 3 settembre all'insegna della cultura e della gastronomia, della musica e della danza per scoprire la multiforme storia e presenza della più antica minoranza del paese. Per agevolare il percorso sono proposte cinque brevi schede sui luoghi dove fare tappa”.

    “Questa Giornata offre così un'importante occasione per una migliore comprensione della storia dell'ebraismo attraverso la scoperta delle testimonianze dell'antichissima presenza ebraica in Italia ed in Europa, - ha dichiarato il Presidente dell'Ucei Renzo Gattegna alla Cerimonia inaugurale - e per ripercorrere nei secoli il contributo di cultura e di civiltà che gli Ebrei hanno donato all'Europa lasciando segni indelebili nella sua evoluzione e nel suo sviluppo.

    “Non c'è, infatti, paese europeo o regione italiana nella quale non via sia una comunità ebraica, o semplicemente una testimonianza, una memoria o un edificio, che rimandi alla presenza di un piccolo o di un grande nucleo ebraico: il turista, lo storico o il semplice curioso potranno trovare le sale affrescate di una sinagoga, un “mikwè”, cioè un antico bagno rituale, le pietre di un antico cimitero, le strade di un quartiere.

    “Il nostro obiettivo ha concluso Gattegna - è raccogliere, intorno a noi, tutti coloro che sono disposti ad arricchire il proprio bagaglio culturale attraverso l'approfondimento di fatti e storie la cui conoscenza è preziosa per una migliore interpretazione della Storia, dall'antichità fino ai nostri giorni, con l'inserimento di riferimenti, forse non enormi sul piano quantitativo, ma decisamente determinanti per la corretta comprensione”.

    Ma come detto anche altri Paesi europei hanno aderito a questa iniziativa alla Giornata Europea della Cultura Ebraica sono: Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria.

    Per saperne di più: www.ucei.it/giornatadellacultura oppure www.jewisheritage.org

    Ultima modifica il 04 Settembre 2006 - 05:38

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.