Stampa questa pagina
02 Novembre 2020 - 09:57

Pesticidi, dal 2021 stop al mancozeb

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’EU Standing Committee on Plants, Animals, Food and Feed (SCoPAFF) ha approvato con una votazione a maggioranza qualificata il divieto all’uso del mancozeb, ossia il principio attivo alla base dei pesticidi fungicidi tra i più diffusi in Europa. La messa al bando entrerà in vigore dal 2021. Da diverse ricerche effettuate sulle proprietà era emersa la similarità del mancozeb a quella di un interferente endocrino, causa di alterazioni del sistema endocrino, e, oltretutto, era legato al manifestarsi di problemi neurologici come il morbo di Parkinson. Diverse agenzie dell’Ue avevano già allertato riguardo la tossicità del mancozeb, ad esempio l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) identificò questa sostanza come dannosa per il sistema riproduttivo; mentre l’Autorità europea per la sicurezza alimentare la inserì in sei categorie di rischio. Il capitolo è finalmente concluso, dopo un lungo ed estenuante confronto tra il Parlamento europeo, da sempre propenso a vietare il mancozeb, e i singoli ministri dell’agricoltura degli stati membri che erano invece contrari al bando dell’interferente endocrino. Dall’altra parte, la Commissione europea decise di non prendere posizione, e la decisione finale slittò di continuo, nonostante le inconfutabili prove scientifiche che riferivano della pericolosità della sostanza. Ora si può dire che tutto è finito, ma ogni tanto sarebbe meglio prendere delle posizioni, soprattutto quando c’è di mezzo la salute di tante persone.

https://www.endseurope.com/article/1698217/eu-governments-agree-ban-pesticide-mancozeb-next-year

A cura di Simone Riga

AngeliPress

Ultimi da AngeliPress