Stampa questa pagina
21 Gennaio 2011 - 20:55

Premio giornalistico Hrant Dink per la libertà di informazione

Vota questo articolo
(0 Voti)

La consegna a Marco Impagliazzo

 

 

 

Si terrà oggi, venerdì 21 gennaio, alle ore 18.00 presso il Collegio Armeno di Roma (salita S. Nicola da Tolentino, 17), l'assegnazione del Premio giornalistico Hrant Dink per la libertà di informazione a Marco Impagliazzo.

Marco Impagliazzo è professore ordinario di Storia contemporanea nell'Università per Stranieri di Perugia, di cui è prorettore, dal 2003 è presidente della Comunità di Sant'Egidio, dal 2009 è Consultore del Pontificio Consiglio della Cultura e da ottobre 2010 è uditore al Sinodo dei Vescovi sul Medio Oriente.

L'idea di un premio giornalistico italiano intitolato ad Hrant Dink nasce all'indomani dell'uccisione ad Istanbul (19 gennaio 2007) del giornalista armeno di cittadinanza turca.

Dink non era un rivoluzionario; era un uomo buono, mite, propenso al dialogo ed alla tolleranza. Dalle pagine del suo giornale bilingue Agos si è sempre battuto per la conciliazione, cercando di avvicinare per quanto possibile, lui armeno e cittadino turco, i due popoli. Un giornalista "scomodo" che ha pagato con la propria vita il coraggio di fare il suo mestiere.

Il riconoscimento giornalistico italiano Hrant Dink si propone dunque due obiettivi: ricordare la figura di questo giornalista e sottolineare la vitale importanza della libertà di informazione, collante fondamentale della società moderna.

Info:

http://www.santegidio.org/

http://www.marcoimpagliazzo.it/

Ultimi da AngeliPress