08 Giugno 2007 - 06:43

    RAI UNO PROPONE IN PRIMA SERATA IL FILM PER LA TV 'HOTEL RWANDA”

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    LA VERA STORIA DI UN ALBERGATORE CHE SALVO' LA VITA A 1.268 PERSONE NASCONDENDOLE NEL SUO ALBERGO

    ''Hotel Rwanda'' narra la vera storia del Direttore di un grande albergo di Kigali, in Rwanda, Paul Rusesabagina, che salvò la vita a 1.268 profughi nascondendoli nel suo Hotel.

    Nel 1994 scoppiò il genocidio che in 3 mesi avrebbe portato alla morte di oltre un milione di persone fra donne, bambini, giovani, anziani per gli scontri fra le etnie Hutu e Tutsi.

    La guerra civile ebbe inizio quando gli Hutu decisero di eliminare del tutto ed in modo selvaggio ed atroce qualsiasi persona appartenesse ai Tutsi, che fra l'altro rappresentavano la maggioranza etnica del Paese.

    Nessun Paese Occidentale fece nulla per evitare lo sterminio ed anche le Forze dell'Onu si trovarono inermi ed impossibilitate a reagire tempestivamente al dramma che si stava consumando.

    Paul Rusesabagina decise, come altri uomini prima di lui, in circostanze simili anche se in luoghi diversi, come Perlasca o Schindler, di affrontare a suo rischio e pericolo la situazione, rifiutando di fare discriminazioni fra le diverse etnie e dando protezione clandestinamente a tutti coloro che gli chiedevano aiuto.

    Paul Rusesabagina ha creato un'Associazione per gli orfani della pulizia etnica in Belgio.

    Il film, per la regia di Terry Gorge, sarà trasmesso alle 21,10 da RAI 1 che a seguire proporrà un'edizione speciale di Tv7, curatto dalla redazione del TG1, intitolato ''l'Alba di Kigali'' e dedicato interamente allo sterminio del 1994.

    Ultima modifica il 08 Giugno 2007 - 06:43

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.