22 Aprile 2020 - 22:54

    Scriviamo la storia: 100 testimonianze dalla prima linea COVID- 19

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Scriviamo la storia: 100 testimonianze dalla prima linea COVID- 19.

     

    Personalmente, non vedo la mia famiglia da un mese e mezzo, mi sono auto-quarantenata, non vado nemmeno a fare la spesa per paura di contagiare qualcuno. Esco solo per andare al lavoro. Però posso dire che tutti questi sacrifici valgono la pena. Perché assistere alla prima estubazione, poi alla seconda e alla terza e così via mi dà speranza. Quindi, c’è un “lato positivo” in questa storia: dopo tante morti, c’è ancora un barlume di vita che spinge e combatte. Mi riempie il cuore di gioia vedere i “sopravvissuti del coronavirus” uscire dalla terapia intensiva. Mi fa credere che non è tutto perduto".

    Li abbiamo visti tutti, in televisione o su internet: medici anestesisti-rianimatori e infermieri di area critica alle prese con emergenze continue e turni da molte ore vissuti dentro le tute antivirus, con il volto segnato dalle maschere e dalle visiere. Li abbiamo visti stringere la mano di chi stava soffrendo, mentre gestivano come sempre le apparecchiature complesse e salvavita che fino a ieri erano sconosciute ai più. Ancora oggi stanno governando quelle “cure intensive” che sono effettivamente il più avanzato baluardo della lotta contro il CoViD19. Tutto questo, accettando di assumere un carico immenso di drammaticità, ansia e dolore che non sempre è stato colto fino in fondo.

    "Vorrei prendere a schiaffi chi ha detto che andrà tutto bene. Persone morte da SOLE, SENZA TIRARE IL FIATO, A CENTINAIA. Parenti a casa, soli, senza avere contatti, notizie. Noi al lavoro… terrorizzati. Malati che sembrano andare bene e dopo due ore si inchiodano e in 24 ore muoiono, senza che tu sia riuscito a fare niente. Terapie date a caso, dubbi su tutto. Anche su come ti chiami. ANDRA TUTTO BENE COSA?

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.