Stampa questa pagina
21 Settembre 2020 - 09:53

SOSTENIBILITÀ E MODA: il workshop all'Accademia di Brera con Paola Severini

Vota questo articolo
(1 Vota)

SOSTENIBILITÀ E MODA (SUSTAINABILITY&FASHION INDUSTRY): un nuovo percorso formativo per l'Accademia di Brera proposto da FIscatech

22 SETTEMBRE h. 11
Verso una moda sostenibile
Accademia di Brera: il workshop su industrie della moda e sostenibilità diretta streaming

conduce Paola Severini Melograni con:
Livia Pomodoro Presidente Accademia di Brera
Carlotta Pignatti Costamagna Presidente Pellan Italia
Sandro Morini, Presidente Fiscatech spa
Filippo Bruno di Tornaforte head designer denim per Karl Lagerfeld
Simone De Rita, Direttore generale World Food Programme

 

OLTRE IL FAST FASHION: INNOVAZIONE COME SOSTENIBILITÀ. Il workshop che proponiamo intende pertanto contribuire a sviluppare una nuova sensibilità per quella che vorremmo definire una moda innovativa sostenibile, illustrandone non soltanto le sfide ed il confronto di valori ( vedi contenuti formativi qui proposti), ma anche e soprattuto i percorsi di ricerca che il mondo dell’impresa oggi sempre di più propone all’insegna di una innovazione che si pone al servizio della sostenibilità. Realizzando quindi l’incontro con quei settori della Ricerca e Sviluppo che, congiuntamente, nell’alta formazione e nell’industria, percorrono sia la strada dei nuovi materiali, sia quella del ri-uso o del riciclo propria dell’economia circolare. In ossequio all’imperativo di una nuova sostenibilità tanto di prodotto quanto di processo.

LA PROPOSTA DI FISCATECH . Fiscatech appartiene a Pellan Italia (www.pellanitalia.it), un raggruppamento di imprese unite nel segno dell’innovazione ( dai macchinari industriali , con Galdabini spa, ai tessuti non tessuti con la stessa Fiscatech; dal riso biologico e dal suo ri-uso con Cerere81 all’industrializzazione del grafene con BeDimensional ) ed ha maturato una importante esperienza proprio nel versante di una sostenibilità di prodotto che diviene progressivamente di processo.Lo scorso anno Fiscatech, azienda di punta del Gruppo, nella produzione di pelli vegane, ha compiuto 55 anni: ad una prima fase , già caratterizzata da prodotti solvent e animal free certificati in sede europea, ha fatto seguito, nell’ultimo decennio, un forte investimento in materiali bio-based o tratti dal riciclo.

UNA CULTURA DEI MATERIALI DEL NUOVO MADE IN ITALY. Da qui il solido know how di Fiscatech, in tema di sostenibilità, e di tutto il Gruppo Pellan Italia, impegnato nella circolarità ( ad es. con il ri-uso di materiali/ scarti agricoli quali lolla di riso e paglia,ma anche nell'ecosostenibilità. In una prospettiva che potrebbe attrarre nella sponsorizzazione altre  aziende dei già citati settori contigui ( arredamento, interiors, hotellerie)

 La proposta dell’azienda vigevanese ( un secondo impianto ha sede a Cormons in FVG) ) è - ad oggi - di voler contribuire attivamente al percorso di formazione degli studenti : promuovendo accanto ad una cultura dei materiali anche la manualità , la craftmanship che faccia essere gli allievi non soltanto consapevoli degli imperativi e degli orientamenti promossi dal tema della sostenibilità nella moda, ma anche e soprattutto dall’esserne diventati protagonisti e produttori, attraverso un’esperienza laboratoriale che conduca ad un contest/ concorso tra gli studenti indirizzato alla presentazione di un prodotto originale ( costruito con materiale sostenibile etc.) e la sua eventuale produzione-distribuzione.

LA CONFERMA DELLA DIMENSIONE INTERNAZIONALE:IL WFP La sezione italiana del World Food Programme intende patrocinare il Workshop e - in quanto ente terzo - validarne la “metodologia sostenibile” attraverso il monitoraggio di una Commissione di esperti dedicata, che affianchi il percorso formativo degli studenti. Intende inoltre contribuire alla promozione dei migliori prodotti disegnati dagli studenti nell’ambito del proprio merchandising e delle attività di charity che possano aiutare le attività

Al Workshop partecipano imprese artigiane e piccole aziende produttrici di materiali sostenibili, la spina dorsale di un nuovo made in Italy della sostenibilità che i marchi del lusso cominciano ad apprezzare, non ancora a valorizzare.

Anche per questo motivo l’idea che anima la proposta è di costruire , assieme alle nuove generazioni della moda, la nuova sensibilità, la nuova conoscenza, le nuove pratiche di un artigianato della sostenibilità che contribuisca a cambiare un mondo che deve cambiare.

 

 

Copy of PP-7-knqH-U432401032447890Q2F-1224x916@Corriere-Web-Milano-593x443.jpg

 

Ultima modifica il 21 Settembre 2020 - 11:56

Ultimi da AngeliPress