26 Novembre 2010 - 12:56

    Storie di ordinaria umanità

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    Le battaglie quotidiane affrontate dai preti

    E� ancora tempo di preti? Con Storie di ordinaria umanit� a partire da questa mattina, e ogni venerd�, alle 9.15 su RaiUno,UnoMattina proporr� una galleria divolti che la gente conosce bene ma di cui spesso il circuito mediatico non si occupa.

    Nel mondo convulso e frettoloso di oggi � dice presentando l�iniziativa il Direttore dell�ufficio per le comunicazioni socialidella Conferenza Episcopale Italiana Monsignor Domenico Pompili � quella del prete sembrerebbe a prima vista una figura destinata a perdersi nei ricordi. E invece, se si gratta appena un po� sotto le apparenze, si scoprono innumerevoli sacerdotiche in tutte le parti del nostro Paese, nei grandi come nei piccoli centri, e in quei veri e propri avamposti di socializzazione e spiritualit� che sono le parrocchie, realizzano una presenza efficace che genera speranza e riattiva percorsi di vita�.

    La serie di UnoMattina, sar� presentata domani in studio dallo stesso Monsignor Pompili, che assieme ai conduttori Eleonora Daniele e Michele Cucuzza, e al vaticanista del TgUno Aldo Maria Valli, si interrogheranno su come � cambiata la percezione del ruolo e della presenza dei sacerdoti nella societ� italiana degli ultimi decenni. Subito dopo i due conduttori incontreranno Padre Nicola Preziuso, che in una realt� difficile come quella del quartiere Tamburi di unaTaranto messa in ginocchio dalla crisi, ha realizzato il Centro educativo Murialdo, autentico polo di riferimento per giovani e meno giovani in difficolt�. �Uno dei tanti don � conclude Monsignor Pompili � che continuano nell�anonimato, e insieme nella gratitudine di tanti, a rendere presente una traccia che fa pi� avvertiti della Provvidenza che continua a scrivere dritto sulle righe storte�.

    Ultima modifica il 26 Novembre 2010 - 12:56

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.