22 C
Roma
sabato, 18 Maggio, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Sla, ok del ministero della Giustizia sul diritto alla comunicazione non verbale

Il ministero della Giustizia ha confermato ufficialmente le conclusioni del Consiglio nazionale del notariato (Cnn) al pieno supporto all’interpretazione evolutiva della legge notarile per la comunicazione non verbale, come riporta Agensir.

Un annuncio accolto con entusiasmo da Fulvia Massimelli, presidente nazionale dell’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica (Aisla), che lo ha definito un traguardo eccezionale.

Nel comunicato del Cnn, si sottolinea che il ministero della Giustizia offre un supporto totale per collaborare alla realizzazione di un percorso condiviso, che potrebbe portare all’elaborazione di una proposta di legge in linea con lo studio precedentemente compiuto.

La battaglia di Aisla per il riconoscimento della comunicazione non verbale ha avuto inizio nel 2015, quando Aisla ha presentato la proposta al 50° Congresso nazionale del notariato a Milano. Da allora, il percorso ha visto la simulazione di atti notarili sfruttando l’uso di strumenti tecnologici, in particolare i Caa (Comunicazione aumentativa alternativa), maggiormente utilizzati dalle persone affette da Sla.

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI