20.3 C
Roma
lunedì, 17 Giugno, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Non tutti gli uomini: il Civico Giusto per gli 80 anni del rastrellamento del ghetto

Continua l’impegno di RomaBPA – Mamma Roma e i Suoi Figli Migliori che, attraverso il  progetto de “Il Civico Giusto”, vuole sottolineare le azioni di chi, durante il nazifascismo, scelse di non voltarsi dall’altra parte.

Donne e uomini che con coraggio nascosero  ebrei e perseguitati salvando loro la vita.  Persone che hanno voluto rischiare la propria vita contro i soprusi della dittatura. Diverse per cultura, ceto, professione ma unite dal desiderio di difendere ad ogni costo  la dignità umana.

Nel mese di ottobre, a 80 anni dal rastrellamento del ghetto, il Civico Giusto vuole porre l’accento sulle storie di alcuni di loro. Saranno i palazzi testimoni di questi episodi che racconteranno le loro storie, attraverso dei mini documentari posti nel qr code della mattonella affissa sull’edificio stesso.

Il primo appuntamento è previsto per lunedì 16 ottobre ore 11 presso la Casa del Cinema di Villa Borghese con Il Civico Giusto dedicato a Elena Fabrizi, meglio conosciuta come la Sora Lella.

L’evento è realizzato grazie al contributo della Rappresentanza in Italia della Comunità Europea e in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma.

Un documentario che rivela storie inedite dell’impegno della Sora Lella per salvare ebrei romani.

A svelare i segreti della vicenda sono i nipoti della protagonista e le immagini dell’Istituto Luce e di Rai Teche.

La voce narrante è di Paola Tiziana Cruciani e la sigla è di Luca Barbarossa, testi di Maria Grazia Lancellotti e montaggio di Mirko Bertarelli.

Gli altri appuntamenti previsti sono il 20 ottobre con la presentazione de Il Civico Giusto dedicato a Michele Bolgia, ai ferrovieri e ai finanzieri della Stazione Tiburtina e il 30 ottobre con quello dedicato al partigiano Giuseppe Venturini.

“Tre storie esemplari di persone molto diverse tra loro. Una ristoratrice, in seguito divenuta attrice, un ferroviere e alcuni finanzieri e un operaio edile. Un modo per dire che tutti, sempre, anche nei momenti più drammatici possono fare la differenza. Basta volerlo.

Ai civici legati al 16 ottobre si uniranno in questi mesi altre storie. Un percorso speciale che arriverà simbolicamente al 4 giugno per l’80mo anniversario della liberazione di Roma”, sottolineano Paolo Masini ideatore e coordinatore del progetto e Maria Grazia Lancellotti, coordinatrice della Rete “Memorie. Una città, mille storie” e referente per la ricerca storica.

Nei prossimi giorni la targa con il qrcode che rimanda al doc verrà affissa sulla parete del ristorante Sora Lella in via di Quattro capi 16.

Il Civico Giusto è realizzato in collaborazione l’Archivio di Stato di Roma, l’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi, il Ministero i Beni e le attività Culturali, l’Istituto Luce, il Circolo Gianni Bosio, l’Archivio Capitolino, Rai Teche, Camera di Commercio di Roma, Dipartimento Studi Umanistici di Roma Tre,  Archivio Centrale dello stato, Archivio Riccardi, Roma Lazio Film Commission, Mano Artigiana di Dante Mortet per la realizzazione della mattonella artistica.

Il Comitato scientifico è presieduto da Michele Di Sivo Direttore dell’Archivio di Stato di Roma.

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI