17.3 C
Roma
mercoledì, 28 Febbraio, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Walk of Life 2023: il ringraziamento di UILDM

Il verde parco del Valentino di Torino ha accolto il 10 settembre l’edizione della Walk of live 2023. Centinaia di magliette arancioni hanno colorato i viali e il lungo Po. C’era chi correva, chi passeggiava e chi sfrecciava sulle proprie carrozzine elettriche. Tutti insieme per un triplice scopo: far conoscere la distrofia muscolare e sensibilizzare sulle problematiche che questa malattia implica, raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie neuromuscolari insieme a Telethon e raccogliere fondi per finanziare percorsi personalizzati di riabilitazione ai malati di Distrofia Muscolare di Torino e Provincia, che il SSN fornisce in modo limitato e con lunghi tempi d’attesa.

I servizi offerti dalla UILDM di Torino sono: psicoterapia, fisioterapia, idrokinesiterapia, logopedia e nutrizionista. La manifestazione è stata organizzata dalla sezione UILDM di Torino in collaborazione con Telethon che ha donato le magliette, lo zainetto pacco gara e l’acqua. Oltre al partenariato Telethon, presenti con Veronica Malatesta, responsabile della gestione volontari e sviluppo di Telethon e Luca Ghiringhelli responsabile Telethon di Torino, la Walk of Life 2023 è stata patrocinata dalla Città di Torino, che era presente con l’assessore alle Politiche Sociali Jacopo Rosatelli e l’assessora alla viabilità Chiara Foglietta, e dal Comitato Italiano Paralimpico della Regione Piemonte. Numerosi altri sponsor hanno voluto donare un loro contributo.

Chi in forma materiale, che ha arricchito il nostro pacco gara e il ristoro dopo la passeggiata, e chi in forma economica contribuendo a sostenere le spese di organizzazione e aumentando il ricavato della manifestazione stessa. Ma cosa ha spinto alcuni audaci e incoscienti soci UILDM e non solo, a voler organizzare una manifestazione di tale portata? Sicuramente raccogliere fondi per la ricerca e per le terapie di riabilitazione dei soci distrofici, ma credo che oltre alla mera raccolta fondi, sempre “maledettamente” utile quando si parla di fornire terapie preziose e indispensabili ai malati di distrofie muscolari, col “scendere in piazza” c’era il desiderio di farci conoscere, testimoniando e perorando un diritto alla cittadinanza che comporta per le autorità e per la popolazione normodotata, una serie di atteggiamenti e azioni che possano dimostrare un rispetto maggiore per le persone con una disabilità siano esse affette da una malattia o semplicemente anziani con le loro difficoltà.

Con oltre 500 iscritti e con le donazioni degli sponsor, al netto delle spese di organizzazione il ricavato è stato di oltre 5.000 €. Questo bellissimo risultato di partecipazione e di ricavato spingerà i nostri “eroi organizzatori” ad immaginare e organizzare una Walk of Life 2024? Ai posteri l’ardua sentenza!!! Non possiamo però dimenticare che tutto questo è stato possibile grazie alle decine di volontari che si sono adoperati con molto entusiasmo fin dalle prime luci dell’alba donando a questa manifestazione il loro tempo, la loro fantasia e allegria, i loro muscoli ma soprattutto la loro passione! Grazie!!!

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI