15.3 C
Roma
giovedì, 23 Maggio, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

XXVI torneo di minirugby “Piero Gabrielli” 2024 – U8

Domenica 14 Aprile 2024 – ore 10,00 –
Campo URC Unione Rugby Capitolina – Via Flaminia 867
14 aprile 2024, giornata primaverile, al campo URC Unione Rugby Capitolina il XXVI torneo di minirugby “Piero Gabrielli under 8 – per l’integrazione.

Organizzato da URC ADV Onlus e “Mille bambini a via margutta” Onlus, con il patrocinio della FIR Federazione Italiana Rugby.. Partecipano: 14 squadre ( 4 della URC, 2 della Lazio, 2 della Gabii, 1 di Primavera, 1 di Frascati, 1 di Triari, 1 di Appia, 1 di Fiumicino, 1 di Latina), con oltre 200 piccoli giocatori, maschi e femmine, diretti dai volontari, allenatori e allenatrici…

Si gioca con un format consolidato senza vinti ne’ vincitori all’insegna del fair play , al torneo partecipano, insieme agli altri, alcuni bambini con sindrome di down e autismo, conquistando autostima e indipendenza… Premiati i giocatori fair play, uno per squadra, con palloni da rugby della nazionale, offerti dal presidente della FIR, Marzio Innocenti.

Sugli spalti un folto pubblico di genitori e amici ed ex giocatori, un saluto al microfono di Francesca e Gregorio Rebecchini (realizzatori del progetto) per ringraziare la organizzazione, i volontari, la segreteria di giulio procacci, il pubblico e la realizzazione del terzo tempo, cucinato dal gruppo dei ragazzi della associazione “Gli Implaccabili” e Giorgio De Tommaso, segretario di “Mille bambini a via Margutta” per un ricordo di Piero Gabrielli  ” quest’anno ricorre il Centenario dalla nascita di Piero: terza linea, 2 scudetti, nel ’48 e ’49 con la Rugby Roma, 7 volte nazionale. Nel 1976 fonda “mille bambini a via Margutta” per la prevenzione ed una cultura dell’integrazione e nel 1981 l’idea del teatro come forma di integrazione, dove ragazzi con problemi, insieme agli altri senza problemi, recitano Shakespeare, Aristofane, Moliere, Goldoni, al Teatro Argentina perchè Il teatro è cultura e,  sulla scorta di questa esperienza, la URC Onlus e “Mille bambini a via Margutta Onlus” mettono in campo, già dal 2005, con il gioco del rugby, il progetto ” Una meta per crescere.” dove alcuni ragazzi con Sindrome di Down e di autismo giocano insieme agli altri, conquistando autostima e indipendenza…perchè il rugby è cultura. 

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI