15.2 C
Roma
martedì, 5 Marzo, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Giannola Bulfoni Nonino alla Premiazione dei Cavalieri del Lavoro

Mercoledì 18 ottobre, alle ore 11.00 al Palazzo del Quirinale a Roma, a Giannola Nonino è stato conferito dalle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il distintivo d’oro in occasione della ricorrenza del 25° anno di Nomina a “Cavaliere del Lavoro“ della Repubblica.

A seguire il Presidente della Repubblica ha conferito l’Onorificenza ai neo Cavalieri del Lavoro 2023 nominati in concomitanza con la Festa della Repubblica il 2 giugno.

Tra i cavalieri del Lavoro che festeggiano il 25°esimo anno di nomina sono stati presenti anche Luca Cordero di Montezemolo e Alberta Ferretti.

Istituita nel 1901, l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro è conferita ogni anno dal Presidente della Repubblica a imprenditori, donne e uomini, che abbiano contribuito in modo significativo con la loro attività d’impresa alla promozione dell’economia nazionale e, con elevato impegno ad una responsabilità etica e sociale, al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro del Paese.

Giannola Bulfoni Nonino è stata insignita dell’Onorificenza “Al merito del Lavoro“ nel 1998, 25 esima donna tra i 2847 Cavalieri del Lavoro nominati fino al 1998, con la seguente motivazione :

“E’ amministratore delegato della Nonino Distillatori, società specializzata nella produzione e commercializzazione di acquavite. Giovanissima ha iniziato a operare nel settore dedicandosi alla distillazione e alla valorizzazione della grappa, avvicinando al prodotto il consumatore più esigente e sofisticato. Oggi la grappa, contrariamente a whisky e cognac, è l’unico distillato ad avere i consumi in crescita. Ha introdotto novità nella produzione creando l’Acquavite di uva. L’azienda ha avviato la costruzione di una nuova distilleria con 62 alambicchi, tecnologicamente avanzata ma nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Nel 1976 ha creato il Premio Nonino con il preciso scopo di difendere i valori della civiltà contadina. Nato come Premio tecnico dal 1978 diventerà letterario e annovera fra i suoi premiati personaggi quali Leonardo Sciascia, Ermanno Olmi, Claude Levi-Strauss, Peter Brook, Rigoberta Menchù”.

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI